dalla Home

Tecnica

pubblicato il 6 novembre 2013

Ford porta l'auto elettrica all'Università

Aperto nel campus del Michigan un laboratorio dove si svolgerà attività di ricerca e sviluppo su batterie innovative

Ford porta l'auto elettrica all'Università

Il futuro automobilistico sembra essere sempre più elettrico, e le grandi case si organizzano per lo studio delle tecnologie per l'auto di domani. Ford, ad esempio, ha stretto un accordo con l'Università del Michigan, negli Stati Uniti, per l'apertura di un nuovo laboratorio di ricerca presso il Campus universitario, interamente dedicato alle batterie di prossima generazione. L'obiettivo, attraverso un'opportuna sperimentazione, è di realizzare batterie più efficienti, capaci di una maggior autonomia di carica e ricaricabili in tempi inferiori.

Il laboratorio è un progetto congiunto costato 8 milioni di dollari, che ha coinvolto anche il dipartimento americano per l'energia, e potrà essere a disposizione di ricercatori e piccole start-up come banco di prova per progetti pilota, anche per quel che riguarda i processi di produzione industriale. La novità, infatti, è che il laboratorio non realizza progetti con batterie prodotte da fornitori esterni, ma crea tutte le idee al proprio interno, come anello di congiunzione tra il mondo della ricerca e quello della produzione. Attualmente le batterie utilizzate da Ford sono agli ioni di litio, con una maggiore compattezza (30%) e una maggior capacità (25%) rispetto a quelle al nichel; tuttavia, la ricerca dovrà portare all'identificazione di nuovi più efficienti materiali e componenti chimici

Autore: Sergio Chierici

Tag: Tecnica , Ford , auto americane , auto elettrica , autoaccessori


Top