dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 1 novembre 2013

Euro NCAP prova i sistemi anti collisione

In attesa dell'inserimento delle prove standard, prime verifiche su otto automobili; la migliore è la Mercedes Classe E

Euro NCAP prova i sistemi anti collisione
Galleria fotografica - Euro NCAP prova i sistemi anti collisioneGalleria fotografica - Euro NCAP prova i sistemi anti collisione
  • Euro NCAP prova i sistemi anti collisione - anteprima 1
  • Euro NCAP prova i sistemi anti collisione - anteprima 2
  • Euro NCAP prova i sistemi anti collisione - anteprima 3
  • Euro NCAP prova i sistemi anti collisione - anteprima 4
  • Euro NCAP prova i sistemi anti collisione - anteprima 5
  • Euro NCAP prova i sistemi anti collisione - anteprima 6

Si stanno sempre più diffondendo i sistemi automatici anti-collisione, ed Euro NCAP è pronta a stilare un nuovo protocollo per la loro valutazione, che sarà compreso nelle prove generali di crash a partire dal 2014. Nel frattempo, proprio per verificare la validità di questo protocollo, ha verificato su otto modelli in commercio l'efficienza del sistema. Il test valuta sia i sistemi che prevedono la frenata automatica, sia quelli che forniscono soltanto un avviso di pericolo. In più, ci sono i sistemi più idonei ad evitare urti a bassa velocità, adatti al traffico urbano, e altri per velocità più elevate e strade extraurbane: Euro NCAP verifica entrambe queste possibilità, assegnando un punteggio da 0 a 3 punti e un giudizio di merito (Good, Adequate o Marginal).

SISTEMI ANTI-COLLISIONE IN CITTA': BENE CLASSE E E VOLVO V40, ULTIMA LA FOCUS
Per la verifica sui sistemi anti-collisione in ambito urbano, a velocità entro i 50 km/h, la Mercedes Benz Classe E, con il sistema PRE-SAFE Brake, ha ottenuto il punteggio pieno di 3 punti (Good); bene anche il City Safety & Collision Warning with Full Auto-Brake della Volvo V40 (2,9 punti, Good) e il Forward Collision Mitigation della Mitsubishi Outlander (2,1 punti, Good). Punteggi più bassi sono andati al sistema City Safety della Volvo XC60 (1,9 punti, Adequate), al City Brake Control della Fiat 500L (1,8 punti, Adequate) e all'Active City Stop della Ford Focus (1,7 punti, Adequate). Nessun sistema, in questo caso, rientra nella fascia inferiore al di sotto di un punto (Marginal).

FUORI CITTA': AL VERTICE MERCEDES E VOLVO, SOLO SODDISFACENTE LA HONDA CIVIC
A velocità più elevate sono state invece prese in considerazione o le stesse auto provviste di entrambi i sistemi, o alte auto dotate di un sistema specifico, con velocità fino a 80 km/h. I sistemi di Classe E, Volvo V40 e Mitsubishi Outlander già citati prevedono anche questa funzionalità; i primi due ottengono anche in questo caso la valutazione "Good", rispettivamente con 2,7 e 2,6 punti, mentre la Outlander si ferma a 1,9 punti (Adequate). Un "Buono" anche per il sistema Front Assist della Golf VII, con 2,2 punti, mentre la Honda Civic ottiene il punteggio più basso dei test: il Collision Mitigation Brake System non fa meglio di 0,44 punti.

UN INCENTIVO ALLA DIFFUSIONE DEI SISTEMI SULLE AUTO DEL FUTURO?
Secondo Euro NCAP, al di là dei singoli prodotti e dei criteri di valutazione, l'aver introdotto una verifica sui sistemi anti-collisione, ancora poco diffusi nel parco circolante, potrebbe favorirne l'adozione su scala più ampia, a tutto vantaggio della sicurezza stradale: ovviamente, occorre sempre l'attenzione e l'abilità del guidatore, perché il sistema, anche se valutato con punteggio massimo, non è certo in grado di evitare automaticamente ogni tipo di incidente.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Tecnica , sicurezza stradale , guida sicura , crash test


Top