dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 29 ottobre 2013

Seggiolini bambini: il governo pensa a sconti e incentivi

Rocco Girlanda, Sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, ne ha sostenuto la necessità

Seggiolini bambini: il governo pensa a sconti e incentivi

Incentivi riservati all'acquisto di seggiolini auto per i bambini o sconti per ridurre l'IVA su questi prodotti. Anche l'Italia si dovrebbe allineare a questo tipo di politica adottata in altri paesi d'Europa e a dirlo non siamo noi, ma Rocco Girlanda, Sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti. Oggi, a margine della seconda riunione del tavolo tecnico con i produttori di seggiolini che si è tenuto al Ministero, il Sottosegretario ha detto che l'acquisto e l'uso di seggiolini per bambini nelle auto è "il prerequisito indispensabile per ridurre le molteplici fatalità che portano alla morte dei bambini" su strada e che "insieme a meccanismi incentivanti, è necessario che la Comunità Europea acceleri sul percorso di omologazione dei tanti dispositivi di allarme acustico e visivo tendenti ad evitare la dimenticanza dei bambini in automobile che oggi, mancando di omologazione comunitaria, difficilmente possono essere installati sui seggiolini stessi, o essere connessi ed interagenti con le autovetture, anche a causa della responsabilità civile delle aziende stesse in caso di malfunzionamento".

Secondo Girlanda è "solo adeguando la normativa europea esistente, per cui contiamo di fare dei passi in avanti nella normativa sui dispositivi di ritenuta per adulti e bambini in auto entro la prima metà del 2014, che potremo arrivare a quell’obiettivo che la stessa Comunità Europea assegna a tutti gli Stati membri, ossia l’azzeramento dei bambini morti in auto entro il 2020". Proprio su questo tema partirà il prossimo 18 novembre una campagna di sensibilizzazione realizzata da questo dicastero nell’ambito del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale. Girlanda ha poi ringraziato tutti i produttori di seggiolini che stanno affiancando il Mit nell’opera di sensibilizzazione alla cultura dell’acquisto e dell’uso del seggiolino, già prevista dalla legislazione vigente, che vede "l’Italia ancora indietro in questa diffusione, nonché nelle iniziative e le proposte da noi recepite volte ad evitare il ripetersi di tragedie dovute alla dimenticanza dei bambini in auto". Dettagli su come e quando arriveranno o arriverebbero questi incentivi però il Sottosegretario non ne ha dati.

Leggi anche Bambini in auto, come si trasportano in sicurezza .

Autore:

Tag: Attualità , incentivi , sicurezza stradale


Top