dalla Home

Tecnica

pubblicato il 1 novembre 2013

Le sospensioni rigenerative saranno regolabili e produrranno energia elettrica

ZF e Levant Power pronte a lanciare nuove sospensioni con un piccolo generatore all'esterno dell'ammortizzatore

Le sospensioni rigenerative saranno regolabili e produrranno energia elettrica

Ormai qualsiasi componente di un'automobile in movimento può essere un mezzo per recuperare energia, da poter poi utilizzare al momento del bisogno. Ne è un esempio il sistema recupero di energia in frenata, utilizzato anche nel cosiddetto Kers della Formula 1. Ora arriva da ZF e Levant Power un sistema di sospensioni rigenerative, che associate ad un motore elettrico, inserito in un blocco di piccole dimensioni all'esterno di un ammortizzatore ZF, che comprende anche un'unità di controllo e una pompa per la regolazione dell'olio.

L'energia viene recuperata proprio dal movimento dell'ammortizzatore, e può essere utilizzata sia per la regolazione attiva della sospensione stessa, sia come supporto generale agli accumulatori del veicolo, permettendo un ulteriore risparmio. La sospensione rigenerativa e attiva è in via di sviluppo; sono in fase di test le funzionalità generali e le possibilità di adattamento alle varie esigenze delle case a livello internazionale; potrà quindi debuttare anche in alcuni modelli di serie nei prossimi anni.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Tecnica , auto elettrica


Top