dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 18 ottobre 2013

Lamborghini Veneno Roadster

L’hypercar del Toro perde il tetto, ma non la voglia di stupire. Nove esemplari, 335 km/h a cielo aperto e 3,3 milioni di euro (tasse escluse)

Lamborghini Veneno Roadster
Galleria fotografica - Lamborghini Veneno Roadster. Prime fotoGalleria fotografica - Lamborghini Veneno Roadster. Prime foto
  • Lamborghini Veneno Roadster. Prime foto - anteprima 1
  • Lamborghini Veneno Roadster. Prime foto - anteprima 2
  • Lamborghini Veneno Roadster. Prime foto - anteprima 3
  • Lamborghini Veneno Roadster. Prime foto - anteprima 4
  • Lamborghini Veneno Roadster. Prime foto - anteprima 5
  • Lamborghini Veneno Roadster. Prime foto - anteprima 6

I festeggiamenti per i 50 anni di Lamborghini Automobili arrivano al loro punto finale, quello più spettacolare. Dopo aver visto debuttare nel 2013 la Lamborghini Veneno, l’Aventador LP720-4 50° Anniversario, la futuribile Egoista concept e la Gallardo LP 570-4 Squadra Corse è arrivato il turno della Lamborghini Veneno Roadster, versione a cielo aperto dell’hypercar di Sant’Agata Bolognese. La notizia era stata ufficializzata già lo scorso agosto dall’ad Stephan Winkelmann, ma ora possiamo approfondire la conoscenza di questo “gioiello” estremo prodotto in soli 9 esemplari nel corso del 2014. Il prezzo, tasse escluse, della Lamborghini Veneno Roadster è di 3,3 milioni di euro.

UN’ASTRONAVE SENZA TETTO
Le forme della Lamborghini Veneno Roadster rivelano l’ennesima variazione sul tema delle “astronavi stradali” del Toro, in questo caso totalmente priva di tetto tipo, un po’ come la Aventador Roadster, ma per il resto uguale alla Veneno vista a Ginevra 2013. L’aerodinamica, le forme a freccia del frontale e dell’alettone di coda regolabile e tutto lo stile della Lamborghini Veneno Roadster è ripreso da quello della Veneno coupé, compreso l’anello carenato in fibra di carbonio che circonda i cerchi ruota.

COLORE ROSSO VENENO
Il colore cambia e diventa uno squillante “Rosso Veneno”, ma ognuno dei nove fortunati clienti potrà decidere di personalizzare in un’altra tinta la sua Veneno Roadster. La piattaforma di questa incredibile hypercar a cielo aperto è sempre costituita da una monoscocca in materiali compositi in fibra di carbonio (CFRP), ma anche la scocca esterna è realizzata con lo stesso materiale ultraleggero.

FIBRA DI CARBONIO DENTRO E FUORI
Gli interni lasciano libera alla vista la stessa fibra di carbonio, sia nel tunnel centrale che nelle fasce sottoporta. I sedili della Lamborghini Veneno Roadster sono elementi ultraleggeri in Forged Composite brevettato e ricoperti con un rivestimento CarbonSkin in carbonio, come il resto dell’abitacolo. Grazie all’utilizzo di questi leggeri materiali hi-tech la Lamborghini Veneno Roadster si propone come una biposto scoperta che pesa solo 1.490 kg e che vanta un rapporto peso/potenza di 1,99 kg/CV.

2,9 SECONDI PER ARRIVARE A 100 KM/H
Il motore è sempre il V12 di 6,5 litri e 750 CV, che grazie alla massa ridotta permette alla Veneno Roadster di toccare i 100 km/h da fermo in 2,9 secondi e raggiungere i 355 km/h. Le prestazioni eccezionali della Lamborghini Veneno Roadster sono legati anche all’utilizzo della trazione integrale, della trasmissione ISR con 5 modalità di funzionamento e del telaio racing con sospensioni pushrod dotate di elementi molla/ammortizzatore orizzontali.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Lamborghini , auto italiane , serie speciali


Top