dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 ottobre 2013

Maserati, il rilancio dell’auto italiana di lusso funziona

Nei primi 9 mesi del 2013 sono 22.500 le auto vendute, grazie alla nuova Quattroporte e alla Ghibli e in attesa del SUV e degli altri nuovi modelli

Maserati, il rilancio dell’auto italiana di lusso funziona
Galleria fotografica - Nuova Maserati Ghibli Galleria fotografica - Nuova Maserati Ghibli
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 1
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 2
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 3
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 4
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 5
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 6

È passato quasi un anno dal debutto della berlina più veloce del mondo, la nuova Maserati Quattroporte, ovvero la prima auto del nuovo corso industriale del Tridente, che si riassume in questi due numeri: passare da circa 6.000 (nel 2012) a 50.000 (nel 2015) auto vendute in un anno, grazie ad un ampliamento sostanziale della gamma.

SUCCESSO DI VENDITE
E i primi risultati iniziano a vedersi: da gennaio a settembre 2013, infatti, la casa modenese ha raccolto 22.500 ordini, grazie soprattutto - oltre che all’ammiraglia, offerta anche con la trazione integrale della Quattroporte Q4 e con un motore diesel - alla Maserati Ghibli, rivale delle tedesche marchiate Audi, BMW e Mercedes e anche lei con la possibilità di avere un motore turbodiesel sotto il cofano. Dopo averla guidata, come potete vedere in questo video, crediamo che la Ghibli possa davvero fare paura alle concorrenti e dello stesso parere sembrano essere anche i tedeschi: leggete gli apprezzamenti provenienti dall’estero.

IN ARRIVO SUV E CROSSOVER
L’obiettivo delle 50.000 unità annue nel 2015 dovrebbe quindi essere alla portata, una volta che in gamma arriverà il SUV-Crossover di grandi dimensioni - che dovrebbe chiamarsi Maserati Levante e che se la giocherà nella categoria della Porsche Cayenne - e il SUV-Crossover compatto atteso per il 2016, perfetto antagonista di auto come la Porsche Macan o la Jaguar C-X17. D’altronde, Maserati è il marchio in cui Fiat ha investito di più e attraverso il quale dovrebbe passare anche il tanto atteso rilancio dell’Alfa Romeo, da poco iniziato con l’Alfa Romeo 4C, sportiva che ha di nuovo scaldato i cuori degli appassionati: guardata la nostra prova su strada e in pista in questo video.

E LE PROSSIME NUOVE SPORTIVE MASERATI
L’operazione messa in piedi da Sergio Marchionne e John Elkann (ad e presidente del Gruppo Fiat) sembra dunque funzionare e speriamo che la strategia di puntare sul cosiddetto “polo dell’auto di lusso” sia un’opportunità per l’Italia, in termini di posti di lavoro e - perché no, in tempi di crisi come questi - di fiducia. Nel 2015, comunque, sarà la volta delle nuove Maserati Gran Turismo e Maserati Gran Cabrio, che prepareranno la strada ad un modello tutto nuovo: una sportiva più piccola appartenente alla categoria della Porsche Cayman e della Jaguar F-Type.

Galleria fotografica - Nuova Maserati QuattroporteGalleria fotografica - Nuova Maserati Quattroporte
  • Nuova Maserati Quattroporte - anteprima 1
  • Nuova Maserati Quattroporte - anteprima 2
  • Nuova Maserati Quattroporte - anteprima 3
  • Nuova Maserati Quattroporte - anteprima 4
  • Nuova Maserati Quattroporte - anteprima 5
  • Nuova Maserati Quattroporte - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Maserati , auto italiane


Top