dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 11 ottobre 2013

Nuova MINI, un pieno di ausili alla guida

La terza serie dell’inglesina propone cruise control adattivo, head-up display, frenata automatica e riconoscimento pedoni

Nuova MINI, un pieno di ausili alla guida
Galleria fotografica - Nuova MINI, gli ausili alla guidaGalleria fotografica - Nuova MINI, gli ausili alla guida
  • Nuova MINI, gli ausili alla guida - anteprima 1
  • Nuova MINI, gli ausili alla guida - anteprima 2
  • Nuova MINI, gli ausili alla guida - anteprima 3
  • Nuova MINI, gli ausili alla guida - anteprima 4
  • Nuova MINI, gli ausili alla guida - anteprima 5
  • Nuova MINI, gli ausili alla guida - anteprima 6

La nuova MINI dobbiamo rassegnarci a scoprirla solo un pezzetto alla volta, dato che dopo la concept Vision che ne anticipa lo stile e le informazioni ufficiali su motori a 3 cilindri è arrivato il momento di conoscere i nuovi ausili alla guida MINI. Fra le innovazioni più interessanti per facilitare e rendere più sicura la guida della nuova MINI ci sono l’head-up display, il riconoscimento dei segnali stradali, il sistema di allarme collisione e presenza pedoni, il “city braking” per la frenata automatica a bassa velocità, il cruise control adattivo, l’assistente al parcheggio automatico e la telecamera di retromarcia. A queste si aggiungono anche gli abbaglianti automatici, un’opzione piuttosto rara in questo segmento.

HEAD-UP DISPLAY
Scendendo nel dettaglio si possono apprezzare le numerose funzioni dell’inedito head-up display a colori, realizzato con un piccolo pannello trasparente posizionato sopra la palpebra del cruscotto, un sistema simile a quello utilizzato dal gruppo PSA. L’head-up display offre informazioni sulla velocità della vettura, sul limite impostato col cruise control, indicazioni del navigatore e il limite di velocità (più eventuali divieti di sorpasso) letto dalla telecamera del sistema. La stessa telecamera anteriore della nuova MINI, posizionata di fronte allo specchietto retrovisore interno, viene utilizzata anche per la frenata automatica, il riconoscimento dei pedoni e l’allarme di collisione imminente. Quest’ultimo sistema funziona fra i 15 e i 60 km/h e provvede ad allertare il guidatore con segnali visivi e sonori prima di attivare la frenata automatica per scongiurare l’impatto; la rapidità di intervento dell’allarme è regolabile nelle tre modalità "early", "medium" e "late".

RICONOSCIMENTO PEDONI E “CITY BRAKING”
Molto interessante è la funzione di riconoscimento pedoni, che attraverso la stessa telecamera e fino a 60 km/h rileva la presenza davanti alla nuova MINI di una persona a piedi. Il sistema ne valuta la direzione di movimento e la probabilità di impatto, fornendo al guidatore un allarme sonoro e visivo. Se il rischio di investimento è reale e imminente la vettura frena automaticamente; allo stesso modo il “city braking” frena da solo quando vi è la possibilità di uno scontro con un’altra vettura, per evitare l’impatto o attenuarne gli effetti. Il sistema di riconoscimento dei limiti di velocità imposti dalla segnaletica stradale riconosce e memorizza la velocità nel tratto di strada che si percorre, sia di giorno che di notte, facendo anche un confronto con i dati indicati dal navigatore per evitare errati rilevamenti.

IL CRUISE CONTROL DIVENTA ADATTIVO
Altrettanto utile per i guidatori della nuova MINI risulterà il cruise control adattivo (fra 30 e 140 km/h) che attraverso la citata telecamera provvede a mantenere una distanza prefissata dalla macchina che precede. Gli incrementi della velocità desiderata possono essere di 1 o 10 km/h, utilizzando gli appositi pulsanti sul volante. Un altro bottone sulla razza sinistra serve invece a impostare la distanza dalla vettura che precede. Un’altra primizia della nuova MINI è il sistema di parcheggio parallelo automatico, un dispositivo simile a molti altri che attraverso i classici sensori permette di trovare lo spazio adatto e con un pulsante lasciar parcheggiare l’auto dovendosi solo preoccupare di accelerare e frenare, senza toccare lo sterzo. Per facilitare la manovra c’è anche la possibilità di avere la telecamera di retromarcia con un angolo visuale di 120° e le linee di traiettoria sul display centrale.

ABBAGLIANTI AUTOMATICI
L’ultimo degli ausili alla guida annunciati per la nuova MINI è quello degli abbaglianti automatici, attivo dai 50 km/h. Il sistema accende automaticamente i fari abbaglianti per poi spegnerli automaticamente quando incontra una vettura in senso contrario (fino a 1.000 metri) o i fanalini posteriori di un’auto nella stessa direzione (fino a 500 metri). Come altri sistemi simili anche quello della nuova MINI provvede poi a spegnere gli abbaglianti quando si entra nei centri urbani sufficientemente illuminati. Al momento non è dato sapere quali e quanti di questi dispositivi di sicurezza saranno di serie sulla nuova MINI, ma è facile immaginare che molti saranno disponibili come optional a pagamento. Per saperlo dovremo probabilmente attendere il 18 novembre prossimo, giorno della presentazione ufficiale della nuova MINI o al massimo il Salone di Los Angeles che ne segna il debutto in pubblico.

Scheda Versione

Mini MINI
Nome
MINI
Anno
2013
Tipo
Premium
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Anticipazioni , Mini , sicurezza stradale , auto inglesi


Listino Mini MINI

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
One 55kW anteriore benzina 75 1.2 4 € 17.100

LISTINO

One 55kW anteriore benzina 75 1.2 4 € 17.100

LISTINO

One anteriore benzina 102 1.2 4 € 18.950

LISTINO

One anteriore benzina 102 1.2 4 € 18.950

LISTINO

One Boost anteriore benzina 102 1.2 4 € 20.550

LISTINO

One D anteriore diesel 95 1.5 4 € 20.700

LISTINO

One D anteriore diesel 95 1.5 4 € 20.700

LISTINO

Cooper anteriore benzina 136 1.5 4 € 21.450

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top