dalla Home

Curiosità

pubblicato il 8 ottobre 2013

Ford Futures: l'auto del futuro guida da sola e controlla la nostra salute

Presentati in Belgio alcuni prototipi con nuove tecnologie per la sicurezza, la guida automatica e il controllo medico

Ford Futures: l'auto del futuro guida da sola e controlla la nostra salute
Galleria fotografica - Ford S-MAX Concept al Salone di Francoforte 2013Galleria fotografica - Ford S-MAX Concept al Salone di Francoforte 2013
  • Ford S-MAX Concept al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 1
  • Ford S-MAX Concept al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 2
  • Ford S-MAX Concept al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 3
  • Ford S-MAX Concept al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 4
  • Ford S-MAX Concept al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 5
  • Ford S-MAX Concept al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 6

Auto come robot, grazie agli accessori elettronici: questo sembra essere il futuro del mondo automobilistico. Ford ha anticipato alcune di queste tecnologie in un evento presso il centro prove di Lommel, in Belgio, che riguardano diversi aspetti, dalla sicurezza al confort, dall'assistenza automatica alla guida fino al controllo della salute a bordo.

L'AUTO PARCHEGGIA DA SOLA E RICONOSCE GLI OSTACOLI
L'auto che parcheggia da sola fino a non molto tempo fa era una proposta da fantascienza; ora è una realtà, che diventa sempre più perfezionata. Ford ha mostrato un prototipo in grado di effettuare la manovra in modo completamente automatico, capace anche di evitare eventuali ostacoli. Il sistema utilizza tecnologia di bordo già in uso, come il cambio automatico Powershift e l’Active Park Assist, e riesce con sensori a ultrasuoni, fino alla velocità di 30 km/h, ad individuare un parcheggio che sia almeno il 20% più grande dell'auto. A quel punto il guidatore o rimane all'interno dell'auto, o esce e preme un pulsante del telecomando: il sistema aziona da solo volante (usando il servosterzo elettrico), cambio, freni e acceleratore, e la manovra può essere interrotta in qualsiasi momento. Queste tecnologie sono tutte già disponibili in Ford, e arriveranno sulle auto del prossimo futuro.

OBSTACLE AVOIDANCE: FRENATA E STERZATA D'EMERGENZA AUTOMATICHE
Non ci può essere una guida automatica senza il riconoscimento di ostacoli: il sistema Obstacle Avoidance di Ford serve, ad esempio, a frenare, rallentare o sterzare automaticamente in presenza di una coda improvvisa o di un pedone davanti all'auto. Il sistema è composto da 3 radar, sensori a ultrasuoni e telecamera, con una "sguardo" in avanti di circa 200 metri. Il guidatore viene avvertito prima con spie luminose e suoni; se non reagisce per tempo, l'auto cerca di evitare l'ostacolo effettuando da sola la manovra di emergenza, prima cercando di rallentare, e poi eventualmente sterzando, fino a oltre 60 km/h. Il sistema, mostrato sul prototipo di una Focus, è stato sviluppato da un consorzio guidato da Ford e comprendente 29 partner tecnici; si tratta di un'evoluzione di quanto già anticipato sulle recenti Ford, come il Ford Intelligent Protection System con Assistenza Anticollisione.

CONTROLLO CARDIACO E DELLA GLICEMIA
Quello che sembra l'aspetto più fantascientifico è però la capacità dell'auto di valutare lo stato di salute del guidatore, che va ben oltre i sistemi di connettività e assistenza, come la funzione Emergency Assistance del sistema Ford SYNC. In pratica, il sedile del guidatore è dotato di un ECG, con sei sensori integrati nello schienale capaci di controllare istantaneamente il battito cardiaco, anche attraverso la maggior parte dei vestiti: in caso di irregolarità, il sistema emette un segnale di allerta. Un controllo simile avviene con il monitoraggio del glucosio, individuato dal sistema SYNC collegandosi via Bluetooth a dispositivi diagnostici di rete, e segnalando una crisi diabetica. In futuro, i sistemi di connessione potranno inviare in tempo reale queste informazioni a medici e ospedali, e, collegandosi con i sistemi di sicurezza di bordo, arrestare automaticamente l'auto in caso di emergenza medica. Entrambi i disponitivi erano presenti nella Ford S-Max Concept, presentata al Salone di Francoforte.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Ford , auto americane , parcheggio


Top