dalla Home

Attualità

pubblicato il 1 ottobre 2013

Sciopero trasporti 1 ottobre: tutte le info utili

A Roma sono a rischio bus, metro e altri servizi. A Napoli i tassisti incrociano le braccia

Sciopero trasporti 1 ottobre: tutte le info utili

Ottobre inizia con una giornata nera per gli automobilisti romani. Martedì 1 ottobre è stato scelto dalla sigla sindacale SUL per lo sciopero del trasporto pubblico di 24 ore. Il servizio di trasporto è garantito da inizio servizio alle 8.30 e dalle 17 alle 20; tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio sono quindi a rischio le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. E a Napoli non va meglio. Oltre 2mila taxi hanno organizzato per martedì 1 ottobre una manifestazione di protesta contro il caro assicurazioni, gli abusivi ed il piano viabilità in città. Le organizzazioni sindacali che partecipano sono: Unimpresa Taxi, Sitan Uti, Ltn, Federtaxi, Cgil e Uritaxi.

SCIOPERO TRASPORTI A ROMA
Lo sciopero dei trasporti sta congestionando Roma. Gli automobilisti sono in coda sul Grande Raccordo Anulare, in via Salaria, via dei Prati Fiscali, via Pontina, via Cristoforo Colombo, via Cassia, via Tuscolana, via Nomentana e via Appia. Rallentamenti ci sono anche sulla Tangenziale Est, a San Giovanni, Ponte Casilino, piazza Lodi e sulla Flaminia. In considerazione di questi prevedibili disagi, martedì 1 ottobre le Zone a traffico limitato del Centro e di Trastevere non sono in vigore e l'accesso è consentito anche ai veicoli privi di permesso. A complicare la situazione c'è una protesta di 4 ore, dalle 8.30 alle 12.30, indetta dai sindacati Confederali in una società del gruppo Roma Tpl, l'Autoservizi Troiani. Per maggiori dettagli e informazioni in tempo reale vi consigliamo di telefonare allo 06.06.06.

SCIOPERO TAXI A NAPOLI
I tassisti a Napoli sono in corteo. Da piazza Mancini i manifestanti sono diretti alla sede della Prefettura di Napoli, "dove chiederemo al Prefetto, in qualità di rappresentante di Governo, di farsi carico delle nostre richieste per bloccare il caro assicurazioni". Premi che i tassisti napoletani definiscono "stratosferici", molto più alti di quelli praticati per le auto private, e che finiscono per "assorbire il reddito prodotto di mesi e mesi di lavoro". Per maggiori informazioni vi consigliamo il sito http://www.comune.napoli.it.

Autore:

Tag: Attualità


Top