dalla Home

Test

pubblicato il 26 settembre 2013

Opel Insignia, maggiore potenza e consumi ridotti

Con il nuovo turbodiesel a 4 cilindri 2.0 CDTI da 140 CV si ottengono 10 CV in più e consumi ridotti del 16%. Ottimo il comfort sotto ogni aspetto

Opel Insignia, maggiore potenza e consumi ridotti
Galleria fotografica - Opel Insignia restyling - Le fotoGalleria fotografica - Opel Insignia restyling - Le foto
  • Opel Insignia restyling - Le foto - anteprima 1
  • Opel Insignia restyling - Le foto - anteprima 2
  • Opel Insignia restyling - Le foto - anteprima 3
  • Opel Insignia restyling - Le foto - anteprima 4
  • Opel Insignia restyling - Le foto - anteprima 5
  • Opel Insignia restyling - Le foto - anteprima 6

Modello di punta della produzione Opel, la Insignia affronta la fase della maturità presentando una serie di aggiornamenti che puntano a conservarne la competitività nella sfida con i modelli corrispondenti messi in campo dalle altre grandi Case generaliste, che spaziano dalla Volkswagen Passat alla Ford Mondeo, dalla Skoda Superb alla Toyota Avensis, alle francesi Citroën C5 e Peugeot 508. Si tratta di interventi che interessano in varia misura l’aspetto estetico e i contenuti tecnici. Questi ultimi sono i più importanti, soprattutto quelli che influiscono direttamente sul rispetto dell’ambiente, sul comportamento stradale e sulla sicurezza. Particolarmente rilevante l’adozione del nuovo motore diesel di 2.0 litri con 140 CV caratterizzato dai consumi molto bassi e, di conseguenza, dalle emissioni di CO2 ridottissime, addirittura da record della categoria con appena 99 grammi al chilometro. Ma la nuova Insignia dedica molta attenzione anche all’elettronica di bordo, aggiornando i sistemi di informazione e intrattenimento in modo da renderli altamente integrabili con i sempre più diffusi telefoni smatphone.

SEMBRA PIU' LARGA MA NON E'
Osservando la Insignia dall’esterno si percepisce la presenza di qualcosa di diverso dalla precedente serie: l’impatto rimane quello scultoreo che la caratterizza da sempre, dal lancio avvenuto nel 2008 e festeggiato con la conquista del riconoscimento di Auto dell’Anno 2009, ma non è immediato capire di cosa si tratti. In effetti sono piccole modifiche nel disegno della calandra, della parte inferiore del paraurti-spoiler anteriore e dell’interno dei gruppi ottici, poco evidenti ma che nel complesso ottengono il risultato di far sembrare più larga e più attaccata al suolo la Insignia, che invece conserva le sue tipiche dimensioni, con una larghezza di 1 metro e 86 centimetri e lunghezza di 4 metri e 84 centimetri per la berlina e 4 metri e 91 centimetri per la station wagon. Lo stesso effetto estetico è ottenuto in coda tramite l’abbassamento della modanatura cromata posta sotto il lunotto che si estende fino a interessare i gruppi ottici, di nuovo disegno, ispirato a quelli della cabrio Cascada.

NUOVI MATERIALI E PIU' TECNOLOGIA
Nell’abitacolo, anch’esso sostanzialmente invariato, se non per l’adozione di nuovi materiali (inclusa la disponibilità della pregiata pelle nappa per la selleria), cambia completamente la consolle centrale, dove le manopole della precedente generazione cedono il posto a una serie di pulsanti meno invasivi esteticamente e più razionali da usare, e dove campeggia un bel display da 8 pollici per il sistema IntelliLink. Cambia anche la forma delle bocchette del sistema di climatizzazione (automatico a controllo elettronico di serie su tutte le Insignia), ma cambiano soprattutto la consistenza e la flessibilità dei sistemi di infotainment, che prevedono anche il display del cruscotto personalizzabile, sempre con un display da 8 pollici, e la possibilità di gestire i vari dispositivi, incluso il navigatore satellitare, attraverso lo schermo tattile, oppure tramite comandi vocali, o con comandi disposti sul volante oppure tramite un piccolo pad situato alla base della consolle centrale.

NUOVO MOTORE: COMFORT, PIU' CV E MENO CONSUMI
La principale curiosità però, in occasione di questo test organizzato non lontano da Russelsheim dove ha sede la Opel, era riservata a quello che è annunciato come l’elemento di grande novità della Insignia più recente, ovvero il motore turbodiesel a 4 cilindri 2.0 CDTI da 140 CV e 99 grammi/km di anidride carbonica sulla berlina, che diventano 104 sulla familiare. Rispetto al propulsore da 130 CV non vanta soltanto 10 CV in più bensì anche l’abbattimento del 15% delle emissioni e del 16% dei consumi. Lo abbiamo provato sulla berlina, associato al cambio manuale a 6 marce. Il propulsore mostra una forza tranquilla nel traffico extraurbano e si rivela particolarmente soddisfacente in autostrada, dove gira silenzioso anche a velocità decisamente superiori ai 130 orari concessi sulle nostre autostrade. E almeno fino ai 150 km/h assicura un ottimo comfort sotto ogni aspetto. Gli interventi che hanno ulteriormente raffinato l’aerodinamica della Insignia si avvertono positivamente, come pure si fanno sentire i cambiamenti introdotti sulle sospensioni, che filtrano molto bene le asperità della strada e trasmettono una rassicurante sensazione di stabilità. Gradevole il cambio, per dolcezza degli innesti e precisione, anche se i rapporti superiori sono decisamente lunghi, per favorire la riduzione dei consumi: con un litro di gasolio la berlina percorre in media 27 km, che scendono a 25,6 per la station wagon Sports Tourer. Forte di una coppia di 350 Nm a 1750 giri/min (sono 300 Nm sul “130 CV”) la Insignia 2.0 CDTI 140 CV accelera da 0 a 100 orari in 10,5 secondi (11 secondi la Sports Tourer) e raggiunge i 205 km/h (200 orari la station wagon).

1.6 TURBO REGOLARE E SILENZIOSO
Abbiamo provato anche la Insignia con il nuovo motore 1.6 turbo a iniezione diretta di benzina siglato SIDI e forte di 170 CV a 4250 giri/min: il motore convince per regolarità di funzionamento, per la consistenza della spinta (0-100 in 9,2 secondi per la berlina, 9,8 per la Sports Tourer) e per silenziosità. Fra le versioni della Insignia con motore a benzina non poteva mancare un “assaggio” della OPC, con il suo V6 turbo di 2.8 litri e 325 CV associato alla trazione integrale. La più “cattiva” della famiglia entusiasma per il sound non meno che per la possenza delle accelerazioni (0-100 in 6 secondi per la berlina, 6,3 per la wagon): in linea con le prestazioni (fino a 270 km/h la velocità massima, se non autolimitata a 250) risulta la rigidità dell’assetto, mentre il volante rimane consistente ma per nulla pesante.

MOTORIZZAZIONI E PREZZI
La gamma della nuova Insignia per il nostro Paese si articola attorno a cinque motori diesel, tre a benzina e uno a benzina/GPL. I prezzi spaziano dai 27.450 euro necessari per acquistare una berlina 1.4 a benzina ai 42.250 richiesti per la OPC. La Sports Tourer con motore CDTI 2.0 da 140 CV costa 31.750 euro nell’allestimento Cosmo, come la precedente con motore da 130 CV, a conferma del “blocco del listino”, attuato in questa occasione, nonostante la maggiore ricchezza degli equipaggiamenti che, nell’allestimento Cosmo fra l’altro includono di serie oltre all’IntelliLink con touchscreen da 8” e il display premium personalizzabile, anche i cerchi in lega da 18”, il climatizzatore bizona, i sensori di parcheggio e, sulle Sports Tourer, il portellone a comando elettrico. Per le nuova Country Tourer i prezzi sono di 37.450 euro per la 163 CV manuale e di 41.450 euro per la 195 CV automatica.

Scheda Versione

Opel Insignia
Nome
Insignia
Anno
2009 (restyling del 2013)
Tipo
Normale
Segmento
medie
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Luigi Massari

Tag: Test , Opel , auto europee


Listino Opel Insignia

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.4 140cv S&S Advance anteriore benzina 140 1.4 5 € 29.050

LISTINO

1.4 Turbo Advance 140cv S&S anteriore benzina 140 1.4 5 € 29.050

LISTINO

1.4 Turbo Advance 140cv S&S anteriore benzina 140 1.4 5 € 29.050

LISTINO

1.4 140cv GPL - Tech Advance anteriore GPL 140 1.4 5 € 30.050

LISTINO

1.4 Turbo Advance 140cv GPL Tech anteriore GPL 140 1.4 5 € 30.050

LISTINO

1.4 Turbo Advance 140cv GPL Tech anteriore GPL 140 1.4 5 € 30.050

LISTINO

1.6 CDTI 120cv S&S Advance anteriore diesel 120 1.6 5 € 30.650

LISTINO

1.6 CDTI Advance 120cv S&S anteriore diesel 120 1.6 5 € 30.650

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top