dalla Home

Home » Argomenti » Bollo e Tasse

pubblicato il 17 settembre 2013

Superbollo: il governo pensa di abolirlo

Il viceministro dell'Economia, Luigi Casero, dice che "è stato sbagliato metterlo e costa pochissimo toglierlo"

Superbollo: il governo pensa di abolirlo

Superbollo addio. Il governo Letta pensa di toglierlo. "E' una delle idee sul tavolo", ha detto all'Ansa il viceministro dell'Economia, Luigi Casero, secondo cui il Governo Monti ha "sbagliato" a metterlo. Questo perché, guardando al risultato, il superbollo (20 euro per ogni kW in più alle auto che superano 251 CV) ha ulteriormente depresso il mercato auto facendo crollare la vendita delle vetture di lusso in Italia mentre questo era l'unico settore che stava andando bene in un contesto di immatricolazioni in picchiata. Con il superbollo c'è stata una vera e propria fuga all'estero: Ferrari, Maserati, Lamborghini, Porsche, Range Rover... sono state sempre più spesso vendute fuori dal nostro Paese. Adesso, per far ripartire il mercato delle quattro ruote il governo Letta pensa a questo tipo di "azione di sostegno", come l'ha definita Casero.

SUPERBOLLO, ELIMINARLO "COSTA POCHISSIMO"
Eliminare il superbollo "costa pochissimo'' ha aggiunto il viceministro, definendo il settore auto un elemento "trainante" per la nostra economia (ricordiamo che da solo questo mercato vale l'11% del PIL). E c'è poi un discorso più ampio, "non ci deve essere uno scontro tra lo sviluppo dell'ecologia e lo sviluppo del settore auto", ha detto Casero, secondo cui "dobbiamo far sì che l'auto sostenga l'ecologia" e non il contrario. Anche il presidente della Commissione finanze della Camera, Daniele Capezzone, durante l'evento Missione Mobilità, si è detto d'accordo. Resta però da vedere se, come e quando il superbollo verrà abolito, perché attualmente la stabilità del governo Letta vacilla.

CHE COS'E' IL SUPERBOLLO
Il superbollo viene pagato dai proprietari di vetture fino a cinque anni dalla data di immatricolazione. Sono 20 euro in più per ogni kW eccedente la potenza stabilita: 185 kW o 251 CV. Una vettura di età fra 5 e 10 anni paga il 60% dei 20 euro/kW previsti per le auto nuove, cioè 12 euro/kW; una vettura immatricolata da più di 10 anni paga il 30% in meno, ovvero 6 euro/kW; una vettura immatricolata da più di 15 anni paga il 15% del superbollo intero, cioè 3 euro/kW. Del tutto esentate invece le auto con più di 20 anni. Questo il primo comma dell'articolo 16 "Disposizioni per la tassazione di auto di lusso, imbarcazioni ed aerei" che introduce il superbollo per le auto con potenza superiore ai 185 kW: "1. Al comma 21 dell'articolo 23 del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, dopo il primo periodo è inserito il seguente: "A partire dall'anno 2012 l'addizionale erariale della tassa automobilistica di cui al primo periodo è fissata in euro 20 per ogni chilowatt di potenza del veicolo superiore a centottantacinque chilowatt".

Autore:

Tag: Mercato , bollo auto


Top