dalla Home

Interviste

pubblicato il 13 settembre 2013

Salone di Francoforte: le ambizioni di Seat passano attraverso la Leon

Con la station wagon e la motorizzazione a metano si punta a nuovi clienti

Salone di Francoforte: le ambizioni di Seat passano attraverso la Leon
Galleria fotografica - Seat Leon ST al Salone di Francoforte 2013Galleria fotografica - Seat Leon ST al Salone di Francoforte 2013
  • Seat Leon ST al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 1
  • Seat Leon ST al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 2
  • Seat Leon ST al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 3
  • Seat Leon ST al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 4
  • Seat Leon ST al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 5
  • Seat Leon ST al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 6

Il 2013 è un anno importante per Seat, che ha presentato interessanti novità per quanto riguarda le motorizzazioni e la carrozzeria della Leon, modello di punta della casa spagnola. Con la variante ST è cresciuta (per la prima volta nella storia del modello) nella parte posteriore, orientandosi alle famiglie e proponendo una variante che delle capacità di carico e delle doti di comfort per i passeggeri fa la sua arma principale. Uno "stretching" che non snatura le linee e le forme caratteristiche del modello, andando a posizionarsi nello stesso segmento della A3 Sportback, BMW Serie 1 e Mercedes Classe A. Una scelta che non passa inosservata, e che abbiamo approfondito in occasione del Salone di Francoforte (12-22 settembre 2013) con Matthias Rabe – vice presidente Ricerca e Sviluppo del marchio Seat – e Gianpiero Wyhinny – brand manager Seat in Italia – che ci hanno spiegato le ambizioni della casa spagnola in seguito al lancio della versione station wagon della Leon e della motorizzazione a metano.

OmniAuto.it: Come è stata accolta la nuova Leon dal pubblico?
Matthias Rabe: Siamo rimasti piacevolmente stupiti prima dai commenti positivi della stampa, poi dai buoni risultati di vendita. Un dato molto significativo per noi perché questa vettura è molto importante per la Seat. Un'importanza testimoniata dalla decisione di offrire, per la prima volta, una versione station wagon, dando vita così a una vera e propria famiglia. A proposito di famiglia, si allargherà anche quella dei motori, con il lancio della versione a metano.

OmniAuto.it: Quando sarà disponibile la 1.4 TGI a benzina e metano?
Gianpiero Wyhinny: Il lancio commerciale è programmato a febbraio, ma per il momento solo per la 5 porte. La fabbrica ci manderà entro la fine dell'anno un gran numero di auto, dato che l'Italia è uno dei mercati più importanti in Europa per le auto alimentate a gas naturale. La TGI in versione station wagon arriverà invece a settembre del prossimo anno. In totale pensiamo di poter arrivare a un 20% di TGI sul totale delle vendite.

OmniAuto.it: Avete un'idea del prezzo?
Gianpiero Wyhinny: Nulla di ufficiale, per il momento, ma si può dire che la TGI costerà circa 2.500 euro in più rispetto alla 1.4 da 122 CV.

OmniAuto.it: Perché voi (come tutto il Gruppo VW) avete deciso di utilizzare un 1.4 meno potente rispetto a quello che spingeva la Passat Ecofuel (anch'essa a metano)? Si trattava di un motore più prestante, grazie alla doppia sovralimentazione.
Matthias Rabe: Abbiamo preferito sviluppare un nuovo motore – turbo e a iniezione diretta – che sacrificasse qualcosa in termini di prestazione pura, ma più dolce nell'utilizzo quotidiano, oltre che più adatto a una vettura per la quale il risparmio e il contenimento delle emissioni rappresentano delle vere e proprie ragioni d'essere.

OmniAuto.it: Quali saranno i prossimi modelli di casa Seat?
Matthias Rabe: Non posso dire molto nello specifico. Posso dire che ci stiamo preparando molto bene per il futuro, che abbiamo studiato approfonditamente lo scenario. Se prendiamo per esempio la Altea, non ci stiamo focalizzando sulla sua sostituta, bensì su come andare a soddisfare quel tipo di clientela con un prodotto molto attraente dal punto di vista stilistico e funzionale. Qualcosa di molto significativo ve lo mostreremo forse già nel primo quadrimestre del prossimo anno.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Interviste , Seat , auto europee , francoforte


Top