dalla Home

Live

pubblicato il 11 settembre 2013

Salone di Francoforte: Subaru Viziv Concept ibrida e WRX Concept

Da un lato la mobilità sostenibile, dall'altro la tradizione sportiva

Salone di Francoforte: Subaru Viziv Concept ibrida e WRX Concept
Galleria fotografica - Subaru al Salone di Francoforte 2013Galleria fotografica - Subaru al Salone di Francoforte 2013
  • Subaru al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 1
  • Subaru al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 2
  • Subaru al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 3
  • Subaru al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 4
  • Subaru al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 5
  • Subaru al Salone di Francoforte 2013 - anteprima 6

Gli anni passano, la Subaru non è più nel mondiale rally ormai da qualche stagione, ma il mito WRX resta inossidabile: insieme alla Mitsubishi Lancer EVO rappresenta quanto di più vicino ci sia a un'auto da prova speciale, ma omologato per la strada. Mondiale WRC a parte, nelle altre innumerevoli categorie di rally la giapponese continua a essere una delle auto preferite dai piloti. A Francoforte fa il proprio debutto europeo la nuova generazione, che (almeno per il momento) non si chiama Impreza WRX, ma soltanto WRX. Una scelta non casuale, visto che dell'Impreza non ha proprio nulla, dal punto di vista estetico. Le linee sono molto più slanciate, quasi da coupé a quattro porte. Una percezione enfatizzata dalle dimensioni: lunga 4,52 metri, è larga ben 1,89 per soli 1,39 di altezza. Specifiche tecniche non sono state rilasciate: si sa solo che sotto il cofano pulsa l'immancabile boxer sovralimentato, che la trazione è integrale e che la potenza supera i 300 CV.

Subaru a Francoforte è anche Viziv. Un concept che ha calcato le passerelle per la prima volta a Ginevra e che prefigura l'idea di piccolo crossover urbano secondo Subaru. Sì, Viziv si inserirà in quel segmento “dalle uova d'oro” che è stato inaugurato dalla Nissan Juke. La vettura è lunga 4,32 metri larga 1,90 e alta 1,51. Il passo? 2,64 metri. Caratterizzata da un design estremamente pulito ai limiti del minimalista, è mossa da un sistema ibrido che abbina un 2.0 boxer diesel (montato davanti), a due propulsori elettrici con batterie agli ioni di litio, che agiscono in modo indipendente sulle ruote posteriori. Il cambio è un Lineartronic a variazione continua. Battere la concorrenza non sarà facile, ma le credenziali per piacere ci sono tutte. Il colpo d'occhio è notevole e lo schema meccanico ibrido non potrà che aiutare. Forse la cilindrata del motore a combustione – 2 litri – è un po' troppo elevata per il genere di auto.

Autore:

Tag: Live , Subaru , auto giapponesi , francoforte , auto ibride


Top