dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 5 settembre 2013

Bosch lancia la telecamera stereoscopica: due occhi per una completa visione

Funziona come l'occhio umano e permette nuove funzionalità, in vista della guida totalmente automatica

Bosch lancia la telecamera stereoscopica: due occhi per una completa visione
Galleria fotografica - La telecamera stereoscopica di BoschGalleria fotografica - La telecamera stereoscopica di Bosch
  • La telecamera stereoscopica di Bosch - anteprima 1
  • La telecamera stereoscopica di Bosch - anteprima 2

I sistemi elettronici di sicurezza e di assistenza alla guida nelle automobili moderne impongono la necessità di un numero sempre maggiore di telecamere: basti pensare alle funzionalità di assistenza al parcheggio, alle frenate automatiche, alla visione notturna, al rilevamento di ostacoli, e così via. L'ultima proposta della tedesca Bosch è una videocamera stereoscopica: in sostanza, una telecamera il cui modo di "vedere" le cose è assimilabile a quello degli occhi dell'uomo, con la capacità di osservare gli oggetti in tre dimensioni, valutarne la distanza e l'altezza e individuarne il movimento. Il maggior vantaggio della nuova telecamera sta nella possibilità di accelerare i tempi di riconoscimento di un ostacolo o di un oggetto, rispetto ad una tradizionale "monocamera", e impiegando soltanto il segnale video senza le necessità di ulteriori sensori o calcoli, fino alla velocità di marcia di 80 km/h.

In pratica l'obiettivo finale è quello di accelerare l'acquisizione dei dati, permettendo di introdurre nuove funzionalità per lo scarto automatico effettuato direttamente dall'auto, fino alla guida completamente automatica, in combinazione con le funzionalità attuali già presenti. In una prima fase, la funzionalità controllata dalla telecamera stereoscopica sarà la frenata automatica, che di solito viene effettuata con una combinazione di sensori video e radar. La nuova telecamera è comunque in grado di controllare i sistemi prima gestiti da una monocamera, come il riconoscimento dei segnali, il mantenimento della corsia o l'adattamento automatico degli abbaglianti. L'intero sistema di controllo della telecamera stereoscopica ha anche piccole dimensioni: vengono infatti integrati in un unico alloggiamento di 12 cm di base anche la centralina di elaborazione di immagini e il controllo delle funzionalità: si tratta della camera stereoscopica più compatta del settore automobilistico.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Anticipazioni , guida sicura


Top