dalla Home

Mercato

pubblicato il 28 agosto 2013

L'età media delle auto in Italia si alza: da 7 a 10 anni

Con la crisi si rinuncia all'acquisto a discapito della sicurezza, con sempre più interventi di manutenzione, pensando di passare a GPL o metano

L'età media delle auto in Italia si alza: da 7 a 10 anni
Galleria fotografica - La ricerca del Centro Studi Cna.Galleria fotografica - La ricerca del Centro Studi Cna.
  • La ricerca del Centro Studi Cna. - anteprima 1
  • La ricerca del Centro Studi Cna. - anteprima 2
  • La ricerca del Centro Studi Cna. - anteprima 3
  • La ricerca del Centro Studi Cna. - anteprima 4
  • La ricerca del Centro Studi Cna. - anteprima 5
  • La ricerca del Centro Studi Cna. - anteprima 6

Non solo automobilisti sempre più anziani (quasi il 20% dei patentati in Italia ha più di 60 anni), ma anche auto con parecchi anni alle spalle. L'età media delle vetture sulle nostre strade si è alzata da 7 a 10 anni, lo ammette il 20% dei proprietari interpellati in un sondaggio del Centro Studi Cna - SWG. Colpa della crisi, che sta affossando l'industria delle quattro ruote. Le immatricolazioni nel 2012 sono scese quasi del 20% riportando l'Italia indietro di 33 anni ed il mercato dell'usato non va proprio meglio. Nello stesso anno i passaggi di proprietà sono scesi del 10,3% e le radiazioni sono salite dell'1,2%. E se i soldi per comprare un'auto nuova scarseggiano, ecco che le riparazioni aumentano di pari passo al fai-da-te. Un italiano su due non ha cambiato le proprie abitudini in materia, ma è salito il numero di chi ora sta più attento alla manutenzione non potendo permettersi di cambiare auto. Contemporaneamente la scelta di acquisto si sta orientando verso le alimentazioni più convenienti ed economiche. Molti italiani guardano al gas come alla soluzione di tutti i mali, dato che la benzina si aggira attorno all'1,8 euro al litro ed il diesel all'1,7 mentre il GPL viaggia attorno allo 0,8 e/l ed il metano allo 0,9 e/kg.

ITALIANI PIU' ATTENTI, MA PIU' POVERI
Stando a quanto dice questo sondaggio il numero degli automobilisti più attenti alla manutenzione dell'auto sarebbe salito del 25%, però allo stesso tempo un 30% degli intervisti avrebbe ridotto la spesa destinata a meccanici, carrozzieri od elettrauto. In dettaglio il 39% degli interpellati ha dichiarato di andare nella stessa misura di prima dal carrozziere (il 40% di meno); il 59% ha dichiarato che va come prima dal meccanico, il 14% ci va più di prima, il 18% meno di prima; il 50% va come prima dall'elettrauto, il 29% di meno ed il 6% più di prima. Inoltre, mentre l'officina ufficiale è abbandonata quasi dalla metà dei clienti dopo appena quattro anni, sempre più spesso gli automobilisti scelgono il fai-da-te e provano a sistemare l'auto da soli o almeno ad averne maggiore cura. Dagli ultimi dati Istat (rapporto annuale 2012) è emerso che prendersi cura dell'auto è un modo sempre più diffuso per risparmiare: oltre a rifornimento e piccola manutenzione, ecco il controllo dei livelli dei liquidi (56%). Il 63% del campione intervistato si sporca persino le mani nei piccoli interventi di manutenzione, come il controllo dei livelli dei liquidi o della sostituzione dei filtri. Leggi: come si rabbocca l'acqua dei tergicristalli, come si misura la pressione delle gomme; come si misura la pressione delle gomme.

A TUTTO GAS
Per l'auto a metano si conferma la crescita lenta ma progressiva che Alessandro Tramontano, Presidente del Consorzio Ecogas, aveva anticipato ad OmniAuto.it. Per rispondere alla crisi, gli automobilisti italiani cercano strade alternative come il passaggio all’alimentazione a gas, oltre al metano al GPL. Il 9% degli interpellati nell’indagine Cna Swg possiede già una vettura alimentata a gas ed il 61% di quanti non la posseggono ha pensato di passarci. Inoltre fa riflettere che un terzo degli attuali possessori di auto alimentata a gas l'abbia riconvertita ed oltre l'80% si dice soddisfatto della decisione presa sia in termini di risparmio economico, sia in termini di abbassamento della soglia di inquinamento. Per saperne di più sulle auto alimentate a GPL clicca qui, per quelle a metano qui.

Autore:

Tag: Mercato , gpl , metano , sondaggi


Top