dalla Home

Novità

pubblicato il 26 agosto 2013

Opel Insignia OPC restyling

La sportiva si presenta a Francoforte con piccoli ritocchi, telaio ottimizzato e nuovo cruscotto con più informazioni

Opel Insignia OPC restyling
Galleria fotografica - Opel Insignia OPCGalleria fotografica - Opel Insignia OPC
  • Opel Insignia OPC - anteprima 1
  • Opel Insignia OPC - anteprima 2
  • Opel Insignia OPC - anteprima 3
  • Opel Insignia OPC - anteprima 4
  • Opel Insignia OPC - anteprima 5
  • Opel Insignia OPC - anteprima 6

Anche la versione sportiva della Opel Insignia si rinfresca nell’immagine e nei contenuti e lo fa al Salone di Francoforte (12-22 settembre 2013) con la Opel Insignia OPC restyling. Nella sostanza resta la Opel più potente di sempre, con il suo 2.8 litri turbo da 325 CV e 435 Nm, ma nella forma adotta quelle modifiche di dettaglio che la mantengono competitiva nell’agguerrito segmento delle berline tedesche ad alte prestazioni. Fra le novità più interessanti della Opel Insignia OPC restyling si segnala l’aggiornamento dell’assetto per offrire un “piacere di guida ancora più elevato”.

RITOCCHI ESTETICI E TELAIO OTTIMIZZATO
Le modifiche più evidenti apportate alla rinnovata Opel Insignia OPC prendono spunto dal recente restyling che ha interessato l’intera gamma della media tedesca e dai tipici dettagli sportivi OPC com i “denti a sciabola” anteriori e i terminali di scarico integrati nel posteriore. Nascosta, ma importante, è l’ottimizzazione del telaio OPC soprattutto sull’asse posteriore, con un 60% di nuove componenti che si abbinano alla specifica programmazione degli ammortizzatori regolabili FlexRide. A detta della Casa del fulmine ne trae vantaggio la dinamica di guida della Opel Insignia OPC restyling, che ha così una “risposta più rapida e precisa alle diverse manovre e condizioni del fondo stradale”.

PIU’ INFORMAZIONI MOTORE SUL CRUSCOTTO
L’interno della Opel Insignia OPC restyling propone sedili sportivi Recaro, anche rivestiti in pelle e con memoria, oltre ad un cruscotto ed una console centrale rinnovati. Lo schermo da 8 pollici opzionale offre poi nuove informazioni specifiche su pressione e temperatura dell’olio motore, tensione della batteria, posizione dell’acceleratore, forza frenante e il dato dell’accelerazione laterale. Scegliendo il cambio automatico si ha anche il volante sportivo con levette posteriori per l’utilizzo manuale; quando queste non vengono azionate per almeno 12 secondi la trasmissione torna al funzionamento automatico.

6 SECONDI DA 0 A 100 KM/H
A livello di prestazioni la Opel Insignia OPC restyling con cambio manuale conferma i suoi 6 secondi netti nello scatto da 0 a 100 km/h (6,3 secondi per la familiare Sports Tourer), con una velocità massima limitata elettronicamente a 250 km/h. In allestimento senza limitatore la soglia velocistica sale a 270 km/h (265 km/h la Sports Tourer). Il resto della meccanica della Opel Insignia OPC restyling prevede freni Brembo ad alte prestazioni, trazione integrale con frizione di tipo Haldex, differenziale elettronico autobloccante e telaio premium a controllo elettronico FlexRide.

Galleria fotografica - Opel Insignia OPC Sports Tourer restylingGalleria fotografica - Opel Insignia OPC Sports Tourer restyling
  • Opel Insignia OPC Sports Tourer restyling	   - anteprima 1
  • Opel Insignia OPC Sports Tourer restyling	   - anteprima 2
  • Opel Insignia OPC Sports Tourer restyling	   - anteprima 3
  • Opel Insignia OPC Sports Tourer restyling  	   - anteprima 4
  • Opel Insignia OPC Sports Tourer restyling   - anteprima 5
  • Opel Insignia OPC Sports Tourer restyling - anteprima 6

Autore:

Tag: Novità , Opel , auto europee , francoforte


Top