dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 26 agosto 2013

Autovelox in autostrada col limite di 60 km/h: tu rallenti e il Tir ti schiaccia

Dubbi sull’effettiva efficacia degli autovelox all’altezza dei cantieri stradali: c’è il rischio di tamponamenti

Autovelox in autostrada col limite di 60 km/h: tu rallenti e il Tir ti schiaccia

Va di moda l'autovelox nei cantieri stradali. In che cosa consiste? Di solito, il limite in autostrada è di 130 km/h, ma se ci sono lavori in corso, giustamente, il limite scende. Fino a quanto? È a discrezione del gestore dell’autostrada sulla base di criteri di sicurezza. E qui entrano in gioco mille considerazioni, tutte soggettive e discutibili. Fatto sta che molto spesso il limite scende a 60 km/h. Da rispettare nella maniera più assoluta, perché l’eccesso di velocità è un’infrazione pericolosa, punita con severità dal Codice della strada. Però c’è un grosso problema, il cui nome è: autovelox. Sì, perché i gestori delle autostrade piazzano gli autovelox all’altezza dei cantieri stradali, col limite a 60 km/h. Tu vuoi rispettare il limite, ti imponi di guidare in modo corretto e tenti di stare alla larga dalle salatissime multe. Eri a 130 km/h e rallenti gradualmente, sulla base dei cartelli stradali, che fissano altri limiti e annunciano il controllo elettronico della velocità.

Ed ecco il guaio: alle tue spalle sta arrivando un Tir. Sparato a minimo 100 km/h. Le corsie sono occupate, e lui, il bestione, si avvicina sempre più al sedere della tua macchina. Non puoi sfuggire, né a destra né a sinistra, anche perché faresti una manovra ancora più pericolosa e azzardata dell’eccesso di velocità. Non ti resta che rallentare gradualmente, magari frenando, nella speranza che il Tir si accorga che stai frenando, anche per via delle luci poseriori rosse. Ma niente. Amen, pur di non essere “aggredito” da dietro o tamponato, superi il limite di 60 km/h. A questo punto, aspetti la multa a casa fra un paio di mesi circa. Come fai a fare ricorso per spiegare che andavi forte per stato di necessità? A chi lo racconti che superavi il limite per evitare di essere tamponato e, quindi, di tamponare a tua volta, come una catena della morte? A nessuno. E lo stesso ragionamento vale se alle spalle arriva un’auto qualsiasi, anziché un bestione. La multa ti resta sul groppone. Accontentati: se non c’è la sospensione della patente, paghi con il 30% di sconto entro 5 giorni dalla notifica...

Autore: Redazione

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top