dalla Home

Attualità

pubblicato il 19 agosto 2013

Esodo senza coda? Raccontaci la tua esperienza

E' stata annunciata come un’estate senza code: davvero è andata così?

Esodo senza coda? Raccontaci la tua esperienza

Ce l’hanno detto e ripetuto in tutte le salse: l’esodo 2013 sarà senza code. Niente bollino nero per via della crisi. Secondo l’Anas, quasi un italiano su tre quest’anno sceglierà località di villeggiatura più vicine e, quindi, l’auto rimarrà il mezzo di gran lunga preferito per spostarsi. La utilizzerà il 64% di coloro che andranno in vacanza. La recessione, la paura per la mancanza di lavoro sono i motivi per i quali, quest'anno, non ci sarà il cosiddetto esodo estivo. Ecco il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi: ''Quest'estate non vivremo letteralmente un esodo per due motivi, perché il nostro Paese risente della crisi e quindi purtroppo si viaggerà meno e si accorcerà il periodo di vacanza. Inoltre, stiamo attrezzandoci in maniera molto puntuale per evitare che possano esserci grandi code nell'andare nei luoghi di vacanza''. Ma soprattutto, così raccontano le istituzioni, la Salerno-Reggio Calabria quest'anno avrà 322 km di nuova autostrada e vi saranno solo 11 km di strada a corsia alternata. Rispetto ai 60 km dello scorso anno e ai 100 dell'anno prima, “mi sembra un segnale di efficienza e di ripartenza", dice il ministro. Gli fa eco l’amministratore unico dell'Anas Pietro Ciucci, che ha assicurato: “Registreremo picchi di traffico durante tutti i week-end di agosto, non solo nella Salerno Reggio Calabria, ed anche il controesodo si diluirà in più fine settimana. Tutto ciò influisce sul traffico, ma grazie all’ulteriore miglioramento delle condizioni di percorribilità, di sicurezza e, soprattutto, grazie ai progressi infrastrutturali realizzati nel corso dell’anno su strade e autostrade dall’Anas, si potrà guardare con serenità al prossimo esodo estivo".

A TE COM’È ANDATA?
Alla luce di queste parole di ottimismo, nei commenti puoi raccontarci la tua esperienza: davvero niente bollino nero? Infrastrutture all’altezza? Autostrade efficienti, così come dovrebbero essere per il continuo rincaro dei pedaggi? Per l’esodo 2013, l’Anas ha pianificato una serie di misure, a partire dalla rimozione di tutti i cantieri mobili. È previsto l’impiego complessivo di circa 2.500 risorse umane, tra personale di esercizio, infomobilità e tecnici per le attività di sorveglianza e pronto intervento, di 1.070 automezzi, di 2.630 telecamere fisse o mobili e di 430 pannelli a messaggio variabile, dei quali 48 sulla A3 Salerno-Reggio Calabria, che forniranno anche i tempi medi di percorrenza. Se avete percorso l’A3, avete trovato queste indicazioni? “Proprio sulla Salerno-Reggio Calabria – ha continuato Pietro Ciucci – questa estate i vacanzieri in transito troveranno solo 11 km di carreggiata a doppio senso di circolazione su 443 km complessivi, rispetto ai 94 km del 2011 e ai 46 km del 2012. Possiamo affermare, quindi, che è stata superata la fase emergenziale”. Qual è la vostra esperienza? in generale, sarebbe interessante sentire dove avete trovato code, blocchi, cantieri che rallentavano notevolmente la circolazione, un po’ su tutto lo Stivale.

FRA AREE DI SERVIZIO ED EMERGENZE
Il viaggio va anche valutato in rapporto ad altri servizi offerti dalle autostrade: in particolare, grazie al minor numero di auto in circolazione, le aree di servizio e le toilette dovrebbero essere più attrezzate. Parliamo pure di pulizia, igiene, personale. E in caso d’emergenza, avaria o malore, siete stati soccorsi per tempo? E in che modo? Lo spazio dei commenti è a vostra disposizione per farci un’idea della situazione di quest’estate 2013.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , viaggiare , autostrade


Top