dalla Home

Tecnica

pubblicato il 29 luglio 2013

Cadillac "abbatte" il turbo-lag con due turbine e tubazioni più corte

La soluzione verrà adottata sul 3.6 litri da 420 CV di CTS Vsport e XTS Vsport

Galleria fotografica - Nuova Cadillac CTS: le prime fotoGalleria fotografica - Nuova Cadillac CTS: le prime foto
  • Nuova Cadillac CTS: le prime foto - anteprima 1
  • Nuova Cadillac CTS: le prime foto - anteprima 2
  • Nuova Cadillac CTS: le prime foto - anteprima 3
  • Nuova Cadillac CTS: le prime foto - anteprima 4
  • Nuova Cadillac CTS: le prime foto - anteprima 5
  • Nuova Cadillac CTS: le prime foto - anteprima 6

In attesa dell’uscita in autunno delle ultime berline di lusso Cadillac, la CTS Vsport e XTS Vsport, la casa automobilistica americana ha annunciato di aver lavorato a fondo con i suoi ingegneri per eliminare il ritardo nella risposta del turbo quando si aziona il comando gas dovuto all'inerzia della turbina stessa, comunemente conosciuto come turbo-lag. Il nuovo 3,6 litri V6 è in grado di creare una grande quantità di energia con una cilindrata modesta: nello specifico parliamo di 420 cavalli e un picco di coppia di 430 Nm.

Il grosso compressore volumetrico che equipaggiava le precedenti versioni è stato sostituito da due turbo più piccoli che riescono a lavorare in maniera più veloce garantendo una risposta più immediata. Inoltre grazie ad un sistema di tubazioni più corto del 60% l’aria arriva più velocemente diminuendo i tempi di risposta delle turbine, pronte da 1.900 a 5.600 giri/minuto. Questo sistema verrà abbinato ad il primo cambio ad 8 rapporti di Cadillac e sarà disponibile nelle concessionarie americane a partire da ottobre.

Scegli Versione

Autore: Redazione

Tag: Tecnica , Cadillac , auto americane , nuovi motori


Top