dalla Home

Mercato

pubblicato il 25 luglio 2013

Aston Martin e Mercedes AMG, firmata l'alleanza

I tedeschi svilupperanno i nuovi motori V8 delle prossime sportive inglesi, con la benedizione dell'italiana Investindustrial che controlla Aston Martin

Aston Martin e Mercedes AMG, firmata l'alleanza
Galleria fotografica - Mercedes SLS AMGGalleria fotografica - Mercedes SLS AMG
  • Mercedes SLS AMG - anteprima 1
  • Mercedes SLS AMG - anteprima 2
  • Mercedes SLS AMG - anteprima 3
  • Mercedes SLS AMG - anteprima 4
  • Mercedes SLS AMG - anteprima 5
  • Mercedes SLS AMG - anteprima 6

Prima Ducati, poi MV Agusta. E ora Aston Martin: la voglia di sport, blasone ed emozione della divisione sportiva AMG di Mercedes sembra insaziabile. La notizia della collaborazione tecnica tra il marchio tedesco e il costruttore inglese era nell’aria, come potete leggere nell’anticipazione che Mario Spitzner - direttore Marketing AMG - ci aveva confidato a Ginevra, durante la presentazione della CLA 45 AMG. E ora le voci diventano realtà, con la lettera d’intenti firmata oggi per rendere effettiva questa technical partnership entro la fine del 2013. Quest’importante accordo, che permetterà alle Aston Martin di abbandonare gli attuali motori (figli della vecchia unione industriale con Ford) a favore dei V8made in Affalterbach, è il primo importante risultato messo a segno da Andrea Bonomi, l’italiano che con la società Investindustrial ha rilevato la Aston alla fine del 2012.

MOTORI ED ELETTRONICA TEDESCHI
La dichiarazione d’intenti prevede che il brand inglese si avvalga del know how tedesco per lo sviluppo di nuovi V8 e la condivisione di componenti elettriche ed elettroniche dei modelli AMG. Daimler AG, che controlla sia Mercedes sia AMG, entrerà così in possesso del 5% delle azioni senza diritto di voto di Aston Martin, in un assetto societario che, oltre alla già citata Investindustrial, comprende anche la Investment DAR e la Adeem Investment.

STILE E CARATTERE INGLESI
Questa joint venture di fornitura tecnica con AMG, che cade proprio nell’anno del centenario del marchio britannico, accelererà la nascita di nuovi modelli Aston Martin. La produzione delle vetture resta a Gaydon, quartier generale inglese. Ian Minards, Product Development Director di Aston Martin sottolinea come AMG sia stata scelta per sviluppare i motori e che le due aziende rimarranno indipendenti, preservando il carattere e lo stile Aston Martin, dando inizio però al secondo secolo di vita del marchio inglese con i migliori presupposti. D’altro canto Ola Källenius, numero uno di Mercedes-AMG GmbH ha aggiunto di essere orgoglioso di poter lavorare insieme ad Aston Martin attraverso la fornitura di motori e componenti per le sportive che verranno, mettendo fianco a fianco gli ingegneri britannici con quelli tedeschi.

Galleria fotografica - Aston Martin V8 Vantage RoadsterGalleria fotografica - Aston Martin V8 Vantage Roadster
  • Aston Martin V8 Vantage Roadster - anteprima 1
  • Aston Martin V8 Vantage Roadster - anteprima 2
  • Aston Martin V8 Vantage Roadster - anteprima 3
  • Aston Martin V8 Vantage Roadster - anteprima 4
  • Aston Martin V8 Vantage Roadster - anteprima 5
  • Aston Martin V8 Vantage Roadster - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Aston Martin , auto inglesi , nuovi motori


Top