dalla Home

Novità

pubblicato il 24 luglio 2013

Bugatti Legends Jean-Pierre Wimille

Con le serie "Legend" si commemorano sei figure chiave della storia del marchio con altrettante versioni speciali della Veyron

Bugatti Legends Jean-Pierre Wimille
Galleria fotografica - Bugatti Legends “Jean-Pierre Wimille”Galleria fotografica - Bugatti Legends “Jean-Pierre Wimille”
  • Bugatti Legends “Jean-Pierre Wimille” - anteprima 1
  • Bugatti Legends “Jean-Pierre Wimille” - anteprima 2
  • Bugatti Legends “Jean-Pierre Wimille” - anteprima 3
  • Bugatti Legends “Jean-Pierre Wimille” - anteprima 4
  • Bugatti Legends “Jean-Pierre Wimille” - anteprima 5
  • Bugatti Legends “Jean-Pierre Wimille” - anteprima 6

Bugatti, al termine della produzione della Veyron, ha deciso di realizzare, nell'arco di un anno, sei versioni speciali della vettura, denominate "Les Légendes de Bugatti": ognuna delle auto è infatti dedicata ad una figura chiave della storia del marchio.

JEAN-PIERRE WIMILLE: DUE VOLTE VINCITORE A LE MANS CON UNA BUGATTI
Il primo personaggio ad essere ricordato è Jean-Pierre Wimille, in occasione dei 90 anni della 24 ore di Le Mans: il pilota francese vinse infatti per due volte la celebre gara, nel 1937 con una Bugatti 57G Tank guidata con Robert Benoist, e nel 1939, in coppia con Pierre Veyron su una 57C Tank. Nato nel 1908, Wimille fu scelto da Ettore Bugatti come test driver nel 1933, nel momento dei massimi successi agonistici della casa; vinse quindi con vetture Bugatti molte gare, a partire dal Gran Premio di Algeria del 1935, e sua è anche l'ultima vittoria di una Bugatti, nel 1947 presso Bois de Boulogne, con una monoposto Type 59/50 B 4,7 litri. Morì nel 1949 in un incidente stradale a Buenos Aires.

UNA VEYRON BLU COME LE BUGATTI DEGLI ANNI '30
La Bugatti Legend “Jean-Pierre Wimille”, versione speciale della Bugatti Veyron 16.4 Grand Sport Vitesse, debutterà al concorso d'eleganza di Pebble Beach, in California, dal 16 al 18 agosto: la vettura è stata elaborata prendendo come ispirazione proprio la 57G Tank che vinse nel 1937, con una livrea in toni di azzurro e Wimille Bleu che richiama il colore della auto francesi da corsa. Le stesse tonalità sono riprese anche all'interno. Il modello mantiene le caratteristiche delle altre Veyron 16.4 Grand Sport Vitesse: 408,84 km/h di velocità massima, motore 8 litri W16 in posizione centrale con 1.200 CV e coppia massima di 1.500 Nm tra 3.000 e 5.000 giri/min, e accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,6 secondi. Di questa prima versione Bugatti Legend saranno realizzati soltanto tre esemplari.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Novità , Bugatti , auto europee , francoforte , serie speciali


Top