dalla Home

Curiosità

pubblicato il 12 agosto 2013

Sempre più costruttori si dedicano all'arredamento

I centri stile della case automobilistiche realizzano oggetti d'arredo, e subiscono influssi dal mondo del design

Sempre più costruttori si dedicano all'arredamento
Galleria fotografica - Arredamento e design secondo i costruttori autoGalleria fotografica - Arredamento e design secondo i costruttori auto
  • Arredamento e design secondo i costruttori auto - anteprima 1
  • Arredamento e design secondo i costruttori auto - anteprima 2
  • Arredamento e design secondo i costruttori auto - anteprima 3
  • Arredamento e design secondo i costruttori auto - anteprima 4
  • Arredamento e design secondo i costruttori auto - anteprima 5
  • Arredamento e design secondo i costruttori auto - anteprima 6

Sempre di più i centri stile della case automobilistiche si occupano di temi apparentemente distanti rispetto al mondo esclusivo dell'automobile. Questo perché, da una parte, i reparti che si occupano di finiture e materiali prendono sempre più spunto da modi e tendenze, come l'alta moda, l'architettura, i colori più apprezzati o l'elettronica di consumo. Dall'altra, gli stessi centri stile hanno in mano il potenziale per realizzare progetti in nuovi settori, pur mantenendo principi stilistici che richiamano quelli delle auto da loro firmate.

ABITACOLI COME CASE DI LUSSO
Si potrebbero fare numerosi esempi, a cominciare dall'interesse delle case nel settore dell'arredamento: in fondo, l'abitacolo di un'auto è un po' un ambiente da vivere, e da arredare come un qualunque spazio abitabile, anche se in movimento. Troviamo così Rolls Royce, che celebra i 10 anni di produzione nella fabbrica di Goodwood con modelli speciali di Ghost and Phantom con interni che mostrano la stessa maestria di chi realizza mobili e oggetti d'arredo con perizia artigianale; lo stesso vale per i programmi di personalizzazione di case come Ferrari o Maserati, le cui sellerie sfoggiano strutture e pellami degni dei più costosi divani del mondo, o di molte case automobilistiche premium, tedeschi e giapponesi in primis, che vanno alla ricerca di nuovi materiali di finitura usati anche nelle case, compresa la pietra, la ceramica o particolari tessuti o legni pregiati.

MOBILI E PIANOFORTI DISEGNATI DALLE CASE AUTO
Milano e il salone del mobile sono poi occasione per un confronto diretto tra mondo dell'automobile e design d'arredamento, con la presenza ogni anno di proposte a tema da parte delle case automobilistiche; addirittura quest'anno Mercedes è arrivata a presentare un'intera linea d'arredamento, disegnata -non a caso- nel centro stile italiano della casa, sul lago di Como. E ci sono anche sperimentazioni interessanti su oggetti che non sono propriamente di arredo, ma che con questi hanno qualche affinità, e comunque non appartengono al mondo dell'auto: su tutti, il pianoforte Pleyel progettato da Peugeot, la cui linea innovativa ha finalità musicali e per esigenze da palcoscenico, ma le cui forme modernissime seguono gli stessi principi con cui sono disegnate e realizzate le più recenti vetture del Leone.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , auto europee , lifestyle , autoaccessori , goodwood


Top