dalla Home

Motorsport

pubblicato il 12 luglio 2013

Bentley Continental GT3, l’inglese da corsa con 600 CV

Debutta al Festival of Speed di Goodwood la versione dedicata alla pista

Bentley Continental GT3, l’inglese da corsa con 600 CV
Galleria fotografica - Bentley Continental GT3Galleria fotografica - Bentley Continental GT3
  • Bentley Continental GT3 - anteprima 1
  • Bentley Continental GT3 - anteprima 2
  • Bentley Continental GT3 - anteprima 3
  • Bentley Continental GT3 - anteprima 4
  • Bentley Continental GT3 - anteprima 5
  • Bentley Continental GT3 - anteprima 6

Il Festival of Speed di Goodwood (12-14 giugno) sembra confermarsi una cornice appetitosa per molte Case automobilistiche che l’hanno scelta come palcoscenico per i nuovi prodotti che usciranno a breve. Tra questi anche la Bentley, che ha mostrato al pubblico la nuova Continental GT3, il modello che ha ricevuto numerosi migliorie ed è destinato ad un utilizzo prettamente da pista, non avendo l’omologazione necessaria per la circolazione su strada. Nei due giorni dell’evento dedicato alla velocità è esposta al paddock F1 e il compito di domarla è affidato al campione di Le Mans 2003 Guy Smith, mentre l'originale Continental GT3 Concept Racer presentata al Salone di Parigi 2012 è esposta all’interno dello stand Bentley nel paddock principale.

DIMAGRISCE NEL PESO E “CRESCE” SOTTO L’ASPETTO TECNICO
Per regalare una sensazione di guida da vera auto GT gli ingegneri e i tecnici inglesi hanno lavorato su tre fronti principali: aumento della potenza e novità sull’aerodinamica, accompagnati da un sostanziale calo del peso. Il mix permette di esaltare le caratteristiche già rinomate del modello stradale Continental GT, in una versione che punta a rosicchiare millesimi di secondo giro dopo giro. Insomma un bolide da pista, che abbandona comfort e finiture (tipiche di Bentley) per sfornare grinta e carattere. Rolf Frech, tra gli ingegneri che hanno curato il progetto, non nasconde il lavoro effettuato su questo modello: “La Continental GT3 sfrutta l'incredibile performance di ogni Continental GT. Abbiamo rimosso più di 1000 kg di peso, riconfigurato il nostro V8 da 4.0 litri che ora produce 600 CV nella versione specifica da gare e sviluppato un pacchetto aerodinamico completo per garantire performance competitive. Siamo ora in attesa di provare l'auto in pista e dimostrare il suo potenziale”. Per trasmettere l’enorme potenza alle ruote posteriori viene utilizzato un albero di trasmissione in fibra di carbonio, mentre il cambio è un sequenziale a 6 marce Xtrack con differenziale a slittamento limitato montato in posizione trasversale per una distribuzione dei pesi ottimizzata. Il potente 4000 cc dispone di carter secco e molta componentistica derivata dal modello di serie, mentre il cambio dispone di attuatori meccanici e che vengono azionati da paddle al volante

AERODINAMICA E ASSETTO GIOCANO UN RUOLO DA PADRONE
Le molle pneumatiche della configurazione stradale sono sostituite da un doppio braccio oscillante all’anteriore e al posteriore, mentre gli ammortizzatori sono ora in configurazione da corsa e sono completamente regolabili. La frenata è affidata a dischi ventilati combinati con pinze a 6 pistoncini davanti e a 4 pistoncini dietro. Una grande ala in carbonio montata sul cofano posteriore fornisce deportanza e stabilità, mentre uno splitter in fibra di carbonio bilancia le forze aerodinamiche nella parte anteriore della macchina. ulteriori interventi hanno interessato il cofano, paraurti, parafanghi e minigonne in modo da ottimizzare il coefficiente di resistenza aerodinamica della vettura e per assistere il raffreddamento del motore.

Scheda Versione

Bentley Continental GT Speed
Nome
Continental GT Speed
Anno
2012 - F.C.
Tipo
Extralusso
Segmento
lusso
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Davide Lonardi

Tag: Motorsport , Bentley , auto europee , auto inglesi , goodwood


Top