dalla Home

Tuning

pubblicato il 12 gennaio 2007

Le PanDAKAR si sono ritirate

Le PanDAKAR si sono ritirate
Galleria fotografica - Le Fiat PanDAKAR si sono ritirateGalleria fotografica - Le Fiat PanDAKAR si sono ritirate
  • Le Fiat PanDAKAR si sono ritirate - anteprima 1
  • Le Fiat PanDAKAR si sono ritirate - anteprima 2
  • Le Fiat PanDAKAR si sono ritirate - anteprima 3
  • Le Fiat PanDAKAR si sono ritirate - anteprima 4
  • Le Fiat PanDAKAR si sono ritirate - anteprima 5
  • Le Fiat PanDAKAR si sono ritirate - anteprima 6

E' già finita l'avventura alla Dakar 2007 per le due Fiat Panda 4x4 portate in gara dal Team Fiat PanDAKAR con Miki Biasion e Bruno Saby, navigati rispettivamente da Tiziano Siviero e Rudy Briani.
Le due Fiat non hanno potuto prendere il via alla quinta tappa da Ouarzazate a Tan Tan per via delle difficoltà incontrate nella precedente prova El Rachidia - Ouarzazate lunga 405 km, che non è stata portata a termine da ben 40 equipaggi fra le auto in gara.

Dopo una partenza che aveva visto procedere appaiate i due equipaggi italiani, che erano transitati al primo check point rispettivamente 164esimi e 153esimi su un totale di 177 partenti, l'ex campione del WRC non è riuscito ad evitare una profonda buca a causa della polvere, danneggiando irreparabilmente la sua Panda. Saby è riuscito a raggiungere il secondo controllo orario di metà prova, ma si è dovuto arrendere nella notte ad un insabbiamento alle prime dune di sabbia soffice, provocato dalla poca luce a terra dell'utilitaria torinese che è rimasta bloccata per gran parte della notte. Al mattino la PanDAKAR numero 349 è riuscita a disincagliarsi ma non a presentarsi in tempo utile per la partenza della quinta tappa. Malgrado tutto i piloti e tutto il team Fiat hanno deciso di fermarsi per qualche giorno nel sud del Marocco per condurre alcuni test in vista di una partecipazione all'edizione del prossimo anno.

Autore:

Tag: Tuning , Fiat


Top