dalla Home

Novità

pubblicato il 10 luglio 2013

BMW i3

Arriva sul mercato un’elettrica con 170 CV, 0-100 km/h in 7,2 s e 200 km di autonomia, oppure 300 con l’aggiunta di un 2 cilindri benzina da 650 cc

BMW i3
Galleria fotografica - BMW i3 Galleria fotografica - BMW i3
  • BMW i3  - anteprima 1
  • BMW i3  - anteprima 2
  • BMW i3  - anteprima 3
  • BMW i3  - anteprima 4
  • BMW i3  - anteprima 5
  • BMW i3  - anteprima 6

Il marchio dell’Elica la definisce la prima vettura elettrica premium del mondo disegnata sin dall’inizio per questa forma di propulsione. E anche la prima vettura elettrica al mondo ad utilizzare un motore a benzina come range extender esclusivamente adibito alla produzione di corrente elettrica. O ancora, la prima vettura elettrica al mondo collegata completamente ad internet. Ma la BMW i3, versione di serie del prototipo BMW i3 Concept, arriva sul mercato volendo impressionare soprattutto con i suoi numeri: il motore elettrico infatti può girare fino a 11.400 giri/min e sviluppa 170 CV e 250 Nm, accelerando da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi e promettendo - in abbinamento ad un bicilindrico a benzina da 650 cc di cilindrata e 34 CV - un’autonomia di 300 km.

SOLO ELETTRICA
La BMW i3 è il primo modello di serie del nuovo brand BMWi che il brand tedesco ha creato per realizzare veicoli premium pensati per una mobilità più sostenibile. È il risultato finale del lavoro di ricerca e di sviluppo avviato nel 2007 nell’ambito del progetto “i” che si può riassumere nel fatto che oltre 1000 utilizzatori e circa 20 milioni di chilometri hanno dimostrato che la distanza media percorsa ogni giorno è di circa 45 chilometri. Da questa considerazione è stato definito il dimensionamento della batteria agli ioni di litio composta da otto moduli, di rispettivamente 12 singole celle che generano insieme una tensione nominale di 360 V e mettono a disposizione un quantitativo energetico di circa 22 kWh. Le celle sono state sviluppate per soddisfare il loro compito di accumulatore di energia durante l’intero ciclo di vita della vettura e per conservare prestazioni e autonomia a lungo termine, la gestione elettronica della batteria controlla i processi di carica e di scarica e la temperatura di esercizio delle celle. Per assicurare un raffreddamento particolarmente efficiente dell’accumulatore ad alta tensione viene utilizzato il liquido di raffreddamento dell’impianto di climatizzazione. Grazie a uno scambiatore di calore, il liquido è anche riscaldabile, così che anche in presenza di temperature esterne basse già prima della partenza viene raggiunta la temperatura ottimale di esercizio di 20°C. Questo pre-condizionamento crea le condizioni di esercizio più idonee, indispensabili per assicurare le prestazioni e la durata della batteria (la garanzia è di otto anni o 100.000 chilometri). Il peso della batteria è di circa 230 kg. L’autonomia dichiarata per la BMW i3 varia così da 130 a 160 chilometri: nella modalità di guida ECO PRO l’autonomia è potenziabile di circa 20 chilometri e nel modo ECO PRO+ di ulteriori 20 chilometri.

OPPURE ELETTRICA AD AUTONOMIA ESTESA
A richiesta, la BMW i3 è equipaggiabile con un range extender, una sorta di “tanica di scorta” che durante la guida mantiene costante il livello di carica della batteria agli ioni di litio non appena esso è calato sotto un determinato valore. Il tutto è stato realizzato con un motore bicilindrico a benzina da 34 CV montato sopra l’asse posteriore, vicino al motore elettrico. L’autonomia massima sale così a circa 300 km, senza rinunce per quel che riguarda il bagagliaio, perché il serbatoio di benzina da 9 litri è sistemato nella sezione frontale. Il propulsore endotermico alimenta un generatore che produce della corrente elettrica, mentre il motore sincrono ad eccitazione permanente pesa 50 kg ed è in grado di generare la coppia motrice con un effetto automagnetizzante tipico dei motori a riluttanza grazie alla disposizione e alle dimensioni dei componenti. Per effetto di questa eccitazione supplementare, il campo elettromagnetico creato dall’afflusso di corrente resta stabile anche a regimi motore elevati e il rendimento risulta elevato su ampi campi di carico: il consumo medio di corrente nel nuovo ciclo di prova europeo è di 0,13 kWh per chilometro percorso.

GOMME ALTE E SNELLE
La BMW i3 accelera da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi, va da 0 a 60 km/h in 3,7 secondi, tocca i 150 km/h e pesa 1.195 chilogrammi. Per inseguire la leggerezza lo chassis della BMW i3 adotta un albero condotto cavo all’interno, più leggero del 18% di un albero tradizionale, cerchi di serie in alluminio fucinato da 19” del 36% più leggeri dei cerchi di acciaio comparabili delle stesse dimensioni. Le misure dei pneumatici 155 / 70 R19 previsti per l’equipaggiamento di serie sono state sviluppate appositamente per la BMW i3. Le ruote grandi e sottili offrono un rapporto ottimizzato tra dinamica di guida e resistenza aerodinamica e un peso ridotto di 7 chilogrammi per ruota. L’asse anteriore è del tipo McPherson e l’asse posteriore a cinque bracci, mentre l’elettronica di potenza sviluppata direttamente da BMW realizza l’interazione tra batteria e motore elettrico, che funge sia come inverter nell’approvvigionamento dell’elettromotore con corrente dalla batteria sia come convertitore di tensione nell’interazione tra la batteria ad alta tensione e la rete di bordo di 12 V.

ABITACOLO RISPARMIOSO
Anche l’abitacolo della BMW i3 presenta accorgimenti per la riduzione di peso - come l’adozione di materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio (CFRP) e della struttura portante in magnesio per la plancia - e per il risparmio energetico, come l’illuminazione interna a diodi luminosi a basso consumo energetico e il riscaldamento interno (optional) che funziona secondo il principio della pompa di calore, consumando nella guida in città il 30% in meno rispetto al riscaldamento elettrico tradizionale. Inoltre, i sistemi di assistenza del guidatore e i servizi di mobilità di BMW ConnectedDrive, nonché il progetto 360° ELECTRIC, grazie al collegamento in rete intelligente, ottimizzano l’utilizzo della vettura e la fase di ricarica. Per fare il pieno alle batterie, in particolare, è stata pensata una Wallbox in grado di utilizzare per la carica la massima intensità di corrente disponibile, per terminare la ricarica in circa 6 ore. Utilizzando poi un dispositivo di carica veloce da 50 kW, già dopo 30 minuti sarà disponibile l’80 percento della capacità della batteria. D’altro canto, l’applicazione ufficiale BMW ConnectedDrive Remote App di BMW i mette a disposizione sullo smartphone del cliente i dati della vettura utili per la pianificazione della propria mobilità. Oltre alla navigazione per il pedone dal parcheggio alla destinazione finale e indietro, BMW ConnectedDrive offre anche la guida a destinazione intermodale, unica su scala mondiale, che include anche i servizi di trasporto locale pubblico. Dalla guida nella BMW i3 alla ricerca del parcheggio e al passaggio ad una linea dell’autobus o della metropolitana, fino all’ultima tappa a piedi: i servizi di BMW ConnectedDrive della BMW i accompagnano il cliente con precisione ed efficienza a qualsiasi destinazione.

LA RAGNATELA DELL'AUTONOMIA
L’assistente di autonomia accompagna la pianificazione del percorso e la guida. Se la destinazione selezionata nel sistema di navigazione si trova al di fuori del raggio di autonomia della vettura, il guidatore viene supportato attraverso la proposta di guidare nel modo ECO PRO oppure ECO PRO+, oppure attraverso il calcolo di un percorso alternativo a maggiore efficienza. Nel caso in cui si rendesse necessaria una ricarica a una stazione di carica pubblica, il sistema visualizza al guidatore le stazioni disponibili in zona. Il sistema di navigazione della BMW i3 offre inoltre un’indicazione dinamica dell’autonomia che informa il guidatore con un altissimo grado di precisione, di attualità e di affidabilità sulle possibilità di raggiungere la sua destinazione con le riserve di energia disponibili. Il calcolo considera tutti i fattori che influenzano l’autonomia. Il calcolo avviene su un server BMW e viene trasmesso al sistema di navigazione attraverso la carta SIM montata nella vettura. La rappresentazione dell’autonomia è particolarmente chiara e viene visualizzata sul display centrale d’informazione nella cartina di navigazione sotto forma di un cerchio,la cosiddetta ragnatela dell’autonomia.

Scheda Versione

Bmw i3
Nome
i3
Anno
2013
Tipo
Premium
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
elettrica
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Bmw , auto elettrica


Listino Bmw i3

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
AUTOMATIC posteriore elettrico 170 0 4 € 36.500

LISTINO

Automatic 60 Ah posteriore elettrico 170 0 4 € 36.500

LISTINO

Automatic 94 Ah posteriore elettrico 170 0 4 € 37.700

LISTINO

0.6 REX Automatic posteriore elettrico 170 0.6 4 € 42.350

LISTINO

 

Top