dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 10 luglio 2013

Multe tagliate del 20%: la proposta dei Grillini

All'interno del progetto di legge Meta è stata accolta la proposta del Movimento 5 Stelle di scontare le multe solo ai più virtuosi

Multe tagliate del 20%: la proposta dei Grillini

Ennesimo capitolo di un libro dal titolo “multe tagliate del 20%”. Autori, i nostri politici. La storia inizia a metà ottobre 2012, quando la commissione Bilancio dà il via libera alle modifiche del Codice della Strada per quanto riguarda la possibilità di avere un ribasso del 20% sulle multe pagate entro 5 giorni dalla notifica. Addirittura, sembrava che lo sconto superasse la soglia del 20% se il pagamento fosse avvenuto in data ancora più ravvicinata alla notifica. Dopodiché, il silenzio. Si arriva a metà giugno 2013, ed ecco che all'esame della commissione Trasporti va una proposta di legge particolare: modifiche all'articolo 202 del Codice della strada. Al comma 1 è aggiunto il seguente periodo: “Tale somma è ridotta del 20 per cento se il pagamento è effettuato entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notificazione”. Quindi, secondo il disegno di legge, se paghi la multa entro 5 giorni da quando il poliziotto te l’ha consegnata a mano, o entro 5 giorni da quando hai ricevuto la contravvenzione a casa. Poi, ancora nulla. Fino all’annuncio di poche ore fa: lo sconto pare in arrivo.

LA PROPOSTA DEI GRILLINI
Applicare la riduzione del 20% sulle multe per tutti i 60 giorni successivi alla loro ricezione, per chi non abbia subito sottrazione di punti negli ultimi due anni e, viceversa, impossibilità di applicare lo sconto nei cinque giorni successivi all’infrazione nei confronti di tutte le fattispecie di sanzioni gravi, quali la guida in stato di ebbrezza, il sequestro del mezzo, il superamento dei periodi di guida prescritti o la mancata osservanza dei periodi di pausa da parte dei camionisti. Sono queste le proposte presentate dal gruppo del Movimento 5 Stelle in commissione Trasporti e recepite all’interno del progetto di legge Meta, che entrerà in forma di emendamento nel decreto “del fare”.

ALLA FINE CHE SUCCEDERÀ?
“Ci dichiariamo soddisfatti per il fatto che da parte del presidente Meta siano state recepite le nostre proposte migliorative - affermano i cittadini deputati del M5S -, volte a garantire la premialità anche nei confronti di chi alla guida si caratterizza per comportamenti virtuosi. Noi non siamo contrari allo sconto sulle multe, ma al fatto che tale sconto possa essere applicato in modo indiscriminato: a essere incoraggiati devono essere solo i comportamenti virtuosi. In tal senso è molto positivo che il Presidente Meta abbia accolto le nostre proposte, che saranno inserite in forma di emendamento”. Non resta che vedere come si concluderà la terza puntata della telenovela.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , codice della strada , multe


Top