dalla Home

Motorsport

pubblicato il 1 luglio 2013

Imbattibile Sébastien Loeb, record alla Pikes Peak con la Peugeot 208

L’asso del volante alsaziano ha fatto segnare il miglior tempo di sempre nella cronoscalata più alta del mondo

Imbattibile Sébastien Loeb, record alla Pikes Peak con la Peugeot 208
Galleria fotografica - Sebastien Loeb: record con la Peugeot 208 T16 Pikes PeakGalleria fotografica - Sebastien Loeb: record con la Peugeot 208 T16 Pikes Peak
  • Sébastien Loeb: record con la Peugeot 208 T16 Pikes Peak - anteprima 1
  • Sébastien Loeb: record con la Peugeot 208 T16 Pikes Peak - anteprima 2
  • Sébastien Loeb: record con la Peugeot 208 T16 Pikes Peak - anteprima 3
  • Sébastien Loeb: record con la Peugeot 208 T16 Pikes Peak - anteprima 4
  • Sébastien Loeb: record con la Peugeot 208 T16 Pikes Peak - anteprima 5
  • Sébastien Loeb: record con la Peugeot 208 T16 Pikes Peak - anteprima 6

Da oggi, raggiungere in tempo record la vetta del monte Pikes Peak, in Colorado, guidando un’automobile farà sembrare ancora più stretta la banchina di terra rossa che separa i 20 chilometri di salita e il precipizio. A più di 145 km/h di media, Sébastien Loeb non dev’essersi di certo posto questo problema, mentre guidava la sua Peugeot 208 T16 Pikes Peak tra le 156 curve che portano a quota 4.200 metri, impiegandoci 8 minuti 13 secondi e 878 millesimi. Un risultato che batte il record precedente di 9’46’’164, fatto segnare l’anno scorso da Rhys Millen. Per Peugeot la prestazione del nove volte campione del mondo rally alla 91esima Pikes Peak International Hill Climb va ad aggiungersi alla vittoria ottenuta dalla casa del Leone nel 1988 con Ari Vatanen e nel 1989 con Robby Unser.

Dopo il traguardo, Sébastien Loeb ha confidato di aver pensato di “poter segnare un tempo di 8’20, magari di 8’15, ma questo risultato è decisamente migliore. Alla partenza - ha proseguito l’alsaziano - ho avvertito una tensione davvero particolare perché questa salita rappresentava il culmine di otto mesi di lavoro per tutta l’equipe Peugeot Sport e per i nostri partner Red Bull, Total e Michelin. Esitavo ad attaccare a fondo o a fare il tempo ma, una volta partito, non ho potuto fare a meno di andare al limite di questa vettura fantastica”. Dalla parte del fenomeno francese è stato anche il meteo, perché pochi minuti dopo l’arrivo della Peugeot 208 T16 Pikes Peak è iniziato a piovere e, subito dopo, a grandinare.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Motorsport , Peugeot , guida sportiva , gare


Top