dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 luglio 2013

Hyundai "My baby" project, il futuro secondo i designer auto

Gli esperti dei centri stile Hyundai internazionali sono stati chiamati a progettare visionari veicoli per il 2050

Hyundai "My baby" project, il futuro secondo i designer auto
Galleria fotografica - Hyundai 'My baby' projectGalleria fotografica - Hyundai 'My baby' project
  • Hyundai \
  • Hyundai \
  • Hyundai \
  • Hyundai \
  • Hyundai \
  • Hyundai \

Ogni due anni dal 2008, Hyundai organizza il progetto "My Baby" chiedendo ai designer dei propri centri stile di Corea, Stati Uniti, Cina, Giappone, Germania e India di immaginare uno scenario futuribile, con mezzi di vario genere, non solo automobilistici. L'ultimo tema affrontato si intitolava "Discovery 2050": il contesto era quello delle esplorazioni spaziali di pianeti sconosciuti, e i designer dovevano progettare accessori e oggetti, ma anche strutture urbanistiche di più ampio respiro, destinati a questo scopo.

La fantasia dei designer si è scatenata: dal robot umanoide a vestiti o strumenti per il volo individuale; da un curioso aereo da trasporto a forma di drago a battelli per la purificazione dei mari; da aerei e barche ad altissima velocità a yacht ad energia pulita, fino a un robot che coltiva automaticamente terreni desertici. E, in aggiunta, alcune città trasportabili, come "Noah", pensata in caso di distruzione del nostro pianeta, o "Laputa", città volante in grado di produrre autonomamente energia grazie alla fotosintesi e al calore solare. A cosa serve uno sguardo verso un futuro così lontano? Il metodo di lavoro dei designer, nelle varie sedi internazionali, viene sicuramente rafforzato, ma c'è anche un po' del linguaggio "Fluidic Sculpture" in ognuno degli stravaganti veicoli o accessori del progetto "My Baby", che viene reinterpretato senza alcun limite: potenziali idee per le forme delle prossime Hyundai.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Hyundai , car design


Top