dalla Home

Attualità

pubblicato il 1 luglio 2013

Auto elettriche, mappa delle colonnine di ricarica e stato della rete in Italia

Crescono i centri attrezzati, ma la diffusione evidenzia un divario imbarazzante tra Nord e Sud

Auto elettriche, mappa delle colonnine di ricarica e stato della rete in Italia
Galleria fotografica - Colonnine elettriche in Italia: la mappaGalleria fotografica - Colonnine elettriche in Italia: la mappa
  • Colonnine elettriche in Italia: la mappa - anteprima 1
  • Colonnine elettriche in Italia: la mappa - anteprima 2
  • Colonnine elettriche in Italia: la mappa - anteprima 3
  • Colonnine elettriche in Italia: la mappa - anteprima 4
  • Colonnine elettriche in Italia: la mappa - anteprima 5
  • Colonnine elettriche in Italia: la mappa - anteprima 6

Mobilità elettrica, ne abbiamo parlato numerose volte: la strada che porta verso la mobilità a zero emissioni (locali), tuttavia, non è propriamente in discesa. I costruttori stanno investendo molto in questa direzione, ma i problemi non mancano, visto che le auto elettriche continuano ad avere scarsa autonomia rispetto alle auto tradizionali e che i tempi di ricarica restano molto lunghi, non paragonabili a quelli delle auto tradizionali che in 5 minuti sono pronte a ripartire dopo una sosta alla pompa di benzina. Lo scenario potrebbe cambiare qualora si affermasse la tecnologia che permette di sostituire alla stazione di servizio la batteria scarica con una "piena" in 90 secondi (1 minuto e mezzo), e ripartire. Fino ad allora, però, occorre fare i conti con i problemi legati alla rete a cui allacciarsi per ricaricare le auto elettriche.

IN ITALIA CI SONO 461 COLONNINE
In Italia la diffusione non è paragonabile a quella del resto d'Europa, aggiungendo poi che nel nostro Paese c'è un divario eclatante tra Nord e Sud. Secondo il database di www.colonnineelettriche.it, in totale i punti di ricarica in Italia sono 461 e le città più virtuose sono Firenze con 138 colonnine, seguita da Roma con 66 e Milano con 48. Tolte queste eccezioni, nelle 56 province raggiunte dalla rete poche città superano le 10 stazioni ricarica e scarseggiano anche quelle che offrono un numero di spazi utili compresi tra 5 e 10. Infatti quasi tutte le province non superano le 5 colonnine su tutto il loro territorio, con molti centri importanti che dispongono soltanto di una infrastruttura pubblica a cui poter allacciarle la propria auto elettrica.

29 PROVINCE DEL NORD SONO "ELETTRIFICATE"
A trainare la classifica del Nord c’è la provincia di Milano, tra le più attive anche a livello nazionale con 48 colonnine, ma anche Bologna non sfigura con 23, seguita da Brescia (17), Reggio Emilia (16) e Modena (14). Più distaccate Bergamo, Gorizia e Aosta, con rispettivamente 8,7 e 6 colonnine, mentre tutte le altre città (Verbanio Cusio Ossola, Bolzano, Genova, Alessandria, Novara, Varese, Como, Lecco, Monza e Brianza, Pavia, lodi, Piacenza, Verona, Mantova, Trento, Padova, Venezia, Treviso, Udine, Ferrara) non superano i 5 spazi utili a ricaricare i veicoli ZEV, alias Zero Emission Vehicle.

IL CENTRO INSEGUE CON 17, MA FIRENZE ALZA LA MEDIA
La città che più si distingue al centro (e a livello nazionale) è Firenze che da sola conta 138 colonnine per la ricarica, valore che rappresenta quasi il 50% del totale del centro Italia. Segue Roma con 66 e Pisa con 26, mentre nella città di Perugia se ne contano 10. Tutte le restanti province (Livorno, Prato, Pistoia, Rimini, Pesaro Urbino, Arezzo, Ancona, Grosseto, Terni, Ascoli Piceno, Aquila, Pescara; Latina) non superano le 5 stazioni di ricarica .

DISASTRO AL SUD: CON O SENZA ISOLE
Nella zona che va "da Napoli in giù” la situazione relativa alla presenza di colonnine è drammatica: senza contare le isole, sono solo 4 le province ad aver realizzato punti di ricarica sul suolo pubblico. In provincia di Napoli c'è soltanto 1 colonnina, così come a Cosenza, mentre a Lecce se ne contano 2. Il numero massimo di colonnine si trova a Bari ed pari a 3, che portano a un totale di sette colonnine in tutto il Sud. Aggiungendo le isole, Sicilia e Sardegna, la situazione non migliora di tanto, e il numero finale sale a 14 “grazie” a Catania (2), Palermo Cagliari (2), Sassari(1) e Olgiastra(1).

Autore: Davide Lonardi

Tag: Attualità , auto elettrica


Top