dalla Home

Home » Argomenti » Patente

pubblicato il 26 giugno 2013

Patente auto, la riforma spiegata punto per punto

Da Ottobre 2013 si cambia. Le domande sono diventate 7.000 e l'esame è uguale per tutti

Patente auto, la riforma spiegata punto per punto
Galleria fotografica - Patente auto, ecco come cambia l'esame di statoGalleria fotografica - Patente auto, ecco come cambia l'esame di stato
  • 1. La riforma parte ad ottobre 2013	  	   - anteprima 1
  • 2. L\'esame è uguale per auto e moto	  	   - anteprima 2
  • 3. Sono stati aggiungi 759 quesiti - anteprima 3
  • 4. La prova pratica si divide in tre fasi - anteprima 4
  • 5. Verr - anteprima 5
  • 6. Per il rinnovo verr - anteprima 6

Patente auto, la nuova riforma entrerà in vigore dal primo ottobre e coinvolgerà tutti i giovani e meno giovani che intendono viaggiare su due o quattro ruote. L'esame teorico è stato infatti reso unico per tutte le patenti di categoria A e B. Di seguito vi spieghiamo uno per uno i vari cambiamenti che potete vedere riassunti nella nostra gallery di immagini.

QUIZ PER LA PATENTE UGUALI PER TUTTI
Con l’entrata in vigore della nuova riforma, l’esame teorico sarà uniformato per tutte le categorie di patente A e B. Questo significa che i sedicenni che hanno intenzione di prendere la patente A1 o B1 dovranno svolgere lo stesso identico esame di coloro che intendono prendere la patente di categoria superiore. La buona notizia, fermo restando la maggiore difficoltà dell’esame, è che al compimento del 18esimo anno di età per ottenere la patente di categoria A o B la teoria svolta precedentemente resta valida e l’esame non deve essere ripetuto.

SEMPRE PIU’ DOMANDE
Il database di domande che è possibile trovare all’esame è stato aggiornato ed ampliato. La riforma della patente è stata utilizzata anche per correggere quei quesiti che erano errati, mal formulati o di difficile comprensione. Sono state corrette e riformulate in tutto circa 300 espressioni. Inoltre, sono stati aggiunti 759 quesiti per aggiornare gli argomenti anche in base alle nuove norme della Comunità Europea. Ad esempio, tra i nuovi argomenti sono stati sviluppati quelli relativi alle sanzioni amministrative del conducente del veicolo se scoperto in guida in stati di ebrezza o sotto sostanze stupefacenti. In totale adesso il numero di quiz presenti nel database si attesta attorno ai 7.000.

LA PROVA PRATICA
L’esame pratico per ottenere la patente aveva già subito delle modifiche con il decreto entrato in vigore il 19 gennaio 2013. La pratica è suddivisa in tre fasi. Nella prima fase vengono attestate le competenze teorico-pratiche del guidatore sui dispositivi dell’automobile (ad esempio: usura dei pneumatici, significato delle spie sul cruscotto). Nella seconda fase viene eseguita una prova di manovra in uno spazio chiuso, ad esempio il classico parcheggio. Infine la prova su strada, che si svolge anche in autostrada o superstrada. Il tempo minimo di esame è di 40 minuti.

RINNOVARE LA PATENTE
Anche per il rinnovo della patente sono previsti cambiamenti. Non sarà più spedito il bollino adesivo da applicare sul vecchio documento, ma verrà consegnata una patente totalmente nuova in pvc. Le tempistiche, purtroppo, sono abbastanza lunghe per via di alcune difficoltà del Ced del ministero dei trasporti, per cui la procedura non è stata avviata prima dell’estate come era previsto.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , patente a punti , neopatentati


Top