dalla Home

Motorsport

pubblicato il 25 giugno 2013

Renault: presentato il nuovo motore turbo per la Formula 1 2014

Energy F1 è il nome della nuova Power Unit per Red Bull e le altre case motorizzate Renault

Renault: presentato il nuovo motore turbo per la Formula 1 2014
Galleria fotografica - Renault Energy F1-2014Galleria fotografica - Renault Energy F1-2014
  • Renault Energy F1-2014 - anteprima 1
  • Renault Energy F1-2014 - anteprima 2
  • Renault Energy F1-2014 - anteprima 3
  • Renault Energy F1-2014 - anteprima 4
  • Renault Energy F1-2014 - anteprima 5
  • Renault Energy F1-2014 - anteprima 6

Renault Energy F1-2014 è il nome utilizzato dalla casa francese per il nuovo motore destinato alla Formula 1 del prossimo anno, che dà inizio alla nuova era delle motorizzazioni turbo. Una tecnologia che proprio Renault lanciò, anni addietro, in Formula 1, e che oggi assume caratteristiche tecnicamente ancora più complesse: il compatto V6 turbo da 1,6 litri a iniezione diretta di benzina dialoga infatti costantemente sia con l'unico turbocompressore, sia con il sistema di recupero di energia (ERS). Questo permetterà di garantire comunque potenze analoghe a quelle attuali: circa 600 CV a un numero di giri al minuto non superiore ai 15.000, con l'aggiunta di 160 CV del sistema elettrico, circa il doppio di quelli attuali. Il tutto con consumi ridotti di circa il 35%, e con 100 kg in meno di carburante nei serbatoi, secondo il nuovo regolamento, che impone l'impiego complessivo di 5 motori per pilota in tutta la stagione.

Il sistema elettrico è particolarmente complesso: c'è il sistema MGU-K (MGU corrisponde a "motor generator unit"), prima noto come KERS, che recupera l'energia in frenata, e il nuovo MGU-H che utilizza energia dispersa da turbina e gas di scarico; collegando il tutto all'ERS (Energy Recovery System), si può dare spinta alla vettura come con il KERS, oppure accelerare la rotazione della turbina. Interessante anche il confronto dei pesi: gli attuali V8 pesano circa 95 kg KERS escluso, ma il peso complessivo è di 280 kg se si considera il carburante per terminare la gara; ora il V6 turbo e tutti i sistemi connessi pesano 170 kg, e il carburante pesa non più di 100 kg. Tra le altre novità, il cambio a 8 rapporti anziché 7, e l'obbligo di un unico scarico centrale. Renault è la prima casa a presentare la nuova Power Unit, pensando di poter ripetere i successi dei propri motori, come già fatto con la Red Bull, anche nelle prossime stagioni, ma con un regolamento del tutto nuovo e da sperimentare.

Per saperne di più vai su OmniCorse.it.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Motorsport , Renault , nuovi motori


Top