dalla Home

Motorsport

pubblicato il 14 giugno 2013

Il Mondiale Rally WRC arriva in Sardegna

56 equipaggi di 29 nazionalità si sfidano dal 20 al 22 giugno

Il Mondiale Rally WRC arriva in Sardegna

In Sardegna 56 equipaggi di 29 nazionalità sono pronti per affrontare i 304,5 km di gara per la settima prova del Mondiale Rally WRC organizzato dal 20 al 22 giugno dall'Automobile Club d’Italia. Tante le novità introdotte dall'ACI, a cominciare dal format che si concentra in due giorni di gara con 16 prove speciali. C’è poi la partenza cerimoniale a Sassari e l’arrivo finale a Olbia; lo shakedown che ritorna a Monte Pinu e la sede del parco assistenza all’Isola Bianca di Olbia; la nuova power stage a Monti di Alà e la conferma delle prove nel sassarese. "Il Rally Italia Sardegna e il Gran Premio di Formula 1 a Monza sono le punte di diamante dello sport automobilistico nel nostro Paese - dice Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia - e ogni anno diventa sempre più impegnativo garantire che queste manifestazioni si svolgano con gli standard di eccellenza che ormai le contraddistinguono nello scenario internazionale. Anche per il Rally Italia Sardegna è fondamentale il supporto continuo delle istituzioni nazionali e soprattutto locali per salvaguardare il legame consolidatosi in 10 anni di questa terra con la corsa. Ecco perché ringrazio in particolar modo il presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, e tutte le autorità che contribuiscono fattivamente sul territorio al successo dell’appuntamento sportivo e delle manifestazioni collegate".

Per saperne di più seguite gli appuntamenti sportivi su OmniCorse.it.

Autore:

Tag: Motorsport , wtcc


Top