dalla Home

Curiosità

pubblicato il 12 giugno 2013

Audi inventa il pagamento wireless del parcheggio

Per ora si tratta di una prova su 13.000 auto ad Ingolstadt, ma alle fine del 2013 sarà disponibile per tutti

Audi inventa il pagamento wireless del parcheggio
Galleria fotografica - Audi inventa il pagamento wireless del parcheggioGalleria fotografica - Audi inventa il pagamento wireless del parcheggio
  • Audi inventa il pagamento wireless del parcheggio - anteprima 1
  • Audi inventa il pagamento wireless del parcheggio - anteprima 2
  • Audi inventa il pagamento wireless del parcheggio - anteprima 3
  • Audi inventa il pagamento wireless del parcheggio - anteprima 4

Audi ha messo a punto, a Ingolstadt, un sistema per il pagamento wireless del parcheggio attraverso una tecnologia che permette il pagamento automatico e l'alzata della sbarra al passaggio della vettura. Si tratta di un sistema disponibile per circa 13.000 auto di dipendenti Audi per un progetto pilota e che funziona sostanzialmente come il nostro Telepass, che però in Germania non è diffuso, dal momento che le autostrade non prevedono il pagamento di un pedaggio. La scelta è quindi ricaduta su un sistema RFID (Radio Frequency Identification), installato all'interno del parabrezza ogni vettura, che permette l'identificazione dell'auto, previa registrazione in uno specifico portale internet. Attualmente è partner del progetto pilota la Ingolstadt Economic Development Agency (IFG Ingolstadt) che gestisce nove parcheggi e garage cittadini per un totale di 6.200 posti auto e 21 entrate e uscite con sbarra.

Alla fine del 2013 il sistema “Audi connect wireless payment” sarà reso disponibile agli automobilisti, e a medio termine non riguarderà solo il pagamento dei garage, ma anche di parcheggi esterni dotati di parchimetro, oltre a tutti gli eventuali servizi fornibili attraverso la rete, utilizzando il sistema di connettività Audi connect, già previsto nelle attuali vetture della casa. Il sistema di pagamento wireless, in uno stadio ancora più avanzato, potrebbe integrarsi con il progetto "Audi piloted parking", presentato recentemente al Consumer Electronics Show di Las Vegas: in questo caso, è l'auto che, in totale autonomia, è in grado di trovare un posto libero all'interno di un parcheggio, senza la presenza del guidatore e controllata da un'app per smartphone.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Audi , auto europee , parcheggio


Top