dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 11 giugno 2013

RC auto: in tre mesi aumenti oltre l'11% e poche riduzioni

Per qualche categoria, come giovani e neopatentati, tutto rimane invariato; crescite dei costi a Palermo, riduzioni sensibili a Napoli e Torino

RC auto: in tre mesi aumenti oltre l'11% e poche riduzioni

Cosa succede in tempi di crisi ai costi delle assicurazioni auto? Il Focus trimestrale sui costi RC auto condotto da Facile.it, che prende in esame tariffe a campione in 8 città italiane (Milano, Torino, Verona, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Palermo), ha analizzato i dati di maggio rispetto a quelli di febbraio 2013, evidenziando in generale variazioni più contenute rispetto al trimestre precedente. Ci sono però casi di differenze di prezzo anche sostanziali: a Palermo i premi per i più virtuosi sono aumentati anche fino all'11,4%, mentre si sono ridotti fino al 13,8% a Torino e dell'8,5% a Napoli; pochissime invece le differenze per gli assicurati freschi di patente e per i giovani, se non per Roma, con un aumento del 2,5%.

A seconda dalla città, ci sono variazioni importanti sia per il profilo maschile che per quello femminile. Nelle città campione del nord, ad esempio, ci sono sconti tariffari tra il 3,3% di Bologna ed il 5% di Verona per il profilo 1 (uomini), un aumento del 4,2% a Firenze e dell’11,4% a Palermo, una riduzione a Napoli dell'8,4%; per le automobiliste, invece, le oscillazioni sono più ampie, con riduzioni a Firenze (-2,6%), Napoli (-8,5%) e Torino (-13,8%) e aumenti a Roma (+1,6%) e Palermo (+8,5%). Diminuiscono poi le auto nuove, e quindi le richieste di coperture aggiuntive specifiche, come le polizze furto e incendio, passate dal 21,18% al 12,86% di maggio; invece le polizze per l’assistenza stradale, adatte ad auto con più anni di vita, sono richieste da quasi il 49% degli automobilisti.

Scopri tutto sulle assicurazioni.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , assicurazioni


Top