dalla Home

Curiosità

pubblicato il 31 maggio 2013

Auto elettriche, nuova sfida per battere il record di velocità datato 1974

Un Lord inglese si cimenterà nell’impresa a bordo di una Drayson B12 69/EV Le Mans Prototype

Auto elettriche, nuova sfida per battere il record di velocità datato 1974

L’uomo e la velocità, una sfida senza tempo. Con l’avvento delle auto elettriche la cosa si è fatta sempre più interessante a tal punto che Lord Dryson, CEO e co-fondatore di Drayson Racing Technologies (nonchè pilota di auto da corsa ed ex ministro della scienza in UK) ha deciso di battere un record del lontano 1974.A bordo di una versione a bassa resistenza della Drayson B12 69/EV Le Mans Prototype cercherà di portare a casa il FIA World Electric Land Speed Record per auto di categoria inferiore ai 1000 Kg.

L’evento si terrà il 25 giugno a RAF Elvington nello Yorkshire (Inghilterra) e per riuscire nell’impresa il nobile inglese ha scelto un’auto con telaio in carbonio Lola LMP1, alimentata da un motore elettrico, in grado di sviluppare la potenza di 600 CV (480 kW) grazie ad una batteria ad alta potenza da 20 KWh. Per battere l’attuale record 281 km / h fissato da Battery Box General Electric negli Stati Uniti nel 1974, la squadra di Drayson Racing Technologies dovrà lanciare l’auto a velocità superiore del precedente record e mantenerla invariata per oltre un miglio, per ripetere l’operazione una seconda volta entro un’ora dalla precedente prova. Solo rispettando questi parametri Lord Dryson potrà portare a casa l'ambito premio, a quasi 40 anni di distanza dalla precedente impresa stabilita sul suolo americano.

Autore: Davide Lonardi

Tag: Curiosità , auto elettrica , record


Top