dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 29 maggio 2013

Pioggia di complimenti per l'ACI, anche da Jean Todt

L'Automobile Club d'Italia si è distinto a Vienna per l'ottimo lavoro svolto con gli "Ambasciatori della Sicurezza Stradale"

Pioggia di complimenti per l'ACI, anche da Jean Todt

L'Italia ha rafforzato la sua immagine di Paese in prima linea per la sicurezza stradale. A Vienna l'Automobile Club d'Italia ha ricevuto diversi complimenti per il progetto "Ambasciatori della Sicurezza Stradale" da oltre 150 persone, tra cui anche Jean Todt, Presidente della Federazione Internazionale dell’Automobile ed ex Direttore Generale della Scuderia Ferrari, e da sua moglie, l'attrice Michelle Yeoh. L'occasione è stato lo Spring Meeting FIA Region I, l'annuale incontro tra i delegati degli Automobile e Touring Club di Europa, Africa e Medio Oriente che si confrontano sulle sfide per la mobilità sicura ed efficiente oltre che sulle migliori strategie per assistere i 36 milioni di soci rappresentati.

Diversi rappresentanti internazionali si sono complimentati con l’Automobile Club d’Italia, per gli ottimi risultati raggiunti già nel primo anno di avvio del progetto (sono oltre 1.800 gli automobilisti stranieri nominati Ambasciatori della Sicurezza Stradale) ed hanno, poi, espresso il serio interesse a replicare questa iniziativa, in maniera analoga, nel proprio Paese. Sempre in occasione dello Spring Meeting FIA Region I, l'Automobile Club d'Italia, con il progetto ‘ACI per il Sociale’, ha vinto il secondo premio Innovation Award 2013 della FIA Region I. Il progetto, della durata di tre anni, è stato giudicato ‘best practice’ da replicare a livello internazionale per l'innovatività del metodo multidimensionale d'intervento e per l'ambito d'azione relativo alle fasce deboli della mobilità: (anziani, disabili ed extracomunitari).

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale , aci


Top