dalla Home

Curiosità

pubblicato il 28 maggio 2013

SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation

L’esemplare unico è bianco con tante bandiere tricolore e andrà all’asta in beneficenza per l’Ordine Figli d'Italia in America

SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation
Galleria fotografica - SRT Viper GTS Sons of Italy FoundationGalleria fotografica - SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation
  • SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation - anteprima 1
  • SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation - anteprima 2
  • SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation - anteprima 3
  • SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation - anteprima 4
  • SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation - anteprima 5

La SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation è un esemplare unico realizzato per la vendita all’asta in favore dell’Ordine Figli d'Italia in America (OSIA), un’organizzazione fraterna italoamericana fondata nel 1905 per aiutare gli italiani nel loro inserimento nella società statunitense. Molto probabilmente la bianca coupé decorata con bandiere tricolore italiane è stata pensata per offrire ulteriori scuse alla comunità italoamericana che si era sentita offesa da una frase pronunciata da Sergio Marchionne al Salone di Detroit. Le parole incriminate erano quelle relative al motore della futura berlina Alfa Romeo, che Marchionne aveva definito un “Wop engine” ovvero un propulsore “cafone italiano” nello slang degli italiani d’America. Dopo essersi scusato pubblicamente con una lettera questa Viper sembra proprio la scelta migliore per chiudere il “caso”.

Destinata ad essere battuta all’asta per finanziare le iniziative dell’OSIA, la SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation è verniciata in colore triplo strato “Avorio Perla” e sfoggia quattro cerchi in lega con cromatura nera. Sul passaruota anteriore c’è una prima bandierina italiana, subito dietro alla scritta GTS, mentre gli interni propongono altre raffinatezze dedicate al Bel Paese. I sedili sono infatti rivestiti in pelle marrone Laguna con un inserto centrale verde-bianco-rosso che ne percorre la parte centrale, lo stesso tricolore con cui è realizzata la sigla GTS applicata alla plancia. Un ulteriore elemento distintivo appare al centro del volante, dove il logo a testa di vipera “Styker” è su fondo rosso anziché nero. La parte meccanica della SRT Viper GTS Sons of Italy Foundation è rimasta invece immutata, con il motore V10 di 8,4 litri e 648 CV che ruggisce sotto il lungo cofano anteriore e le permette di scattare da 0 a 100 km/h in circa 3 secondi.

Autore:

Tag: Curiosità , auto americane , serie speciali , beneficenza


Top