dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 22 maggio 2013

Ferrari 458 Scuderia: la "cattiva" per Francoforte

Potrebbe debuttare a settembre la versione speciale della 458 Italia da 100 kg in meno e quasi 600 CV

Ferrari 458 Scuderia: la "cattiva" per Francoforte
Galleria fotografica - Ferrari 458 ItaliaGalleria fotografica - Ferrari 458 Italia
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 1
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 2
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 3
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 4
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 5
  • Ferrari 458 Italia - anteprima 6

La tradizione Ferrari dei modelli stradali derivati dalle corse sembra sul punto di essere ripresa con la presentazione al Salone di Francoforte (12-22 settembre 2013) della Ferrari 458 Scuderia. Nulla di ufficiale al momento, ma voci sempre più insistenti apparse sul web annunciano l'arrivo di una degna erede delle precedenti 360 Challenge Stradale ed F430 Scuderia. La nuova versione “esagerata” della biposto modenese dovrebbe essere 100 kg più leggera della 458 Italia, arrivando a pesare poco più di 1.300 kg. Le modifiche deriveranno direttamente dalla versione da corsa, quella Ferrari 458 Challenge che viene utilizzata nell’omonimo trofeo monomarca. Un dubbio resta sul nome: i più probabili sono Ferrari 458 Scuderia, 458 Challenge Stradale o 458 Monte Carlo. Dal canto suo la Ferrari non conferma né smentisce queste voci, ma è probabile che l’estate porti con sé le prime notizie ufficiali.

Le altre chicche riservate alla Ferrari 458 Scuderia potrebbero derivare dall’esperienza maturata anche con lo sviluppo de LaFerrari. Ci saranno sospensioni più rigide, freni maggiorati, componenti ultraleggeri e una versione ancora più sportiva del cambio 7 marce a doppia frizione. La sfida a distanza ravvicinata con la Lamborghini Gallardo Superleggera continuerà poi con il potenziamento del motore V8 di 4,5 litri, che dagli attuali 570 CV passerà a circa 600 CV, il tutto ad un regime massimo di 9.300 giri/min. Per ottenere questo risultato saranno utilizzate bielle forgiate, una centralina motore ottimizzata e l’impianto di scarico più libero per esaltare il rendimento del propulsore e la sua sonorità. Per la prima volta sarà utilizzato anche un diffusore attivo in coda, con alette in fibra di carbonio che cambiano posizione in base alla velocità, all’accelerazione laterale e alla posizione dell’acceleratore.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Anticipazioni , Ferrari , francoforte , auto italiane


Top