dalla Home

Test

pubblicato il 20 maggio 2013

Citroen C3 restyling, il primo test-drive del 1.2 a benzina

L'utilitaria francese si rinnova nel look e mette sotto il cofano il motore della cugina Peugeot 208

Citroen C3 restyling, il primo test-drive del 1.2 a benzina
Galleria fotografica - Citroen C3 restylingGalleria fotografica - Citroen C3 restyling
  • Citroen C3 restyling - anteprima 1
  • Citroen C3 restyling - anteprima 2
  • Citroen C3 restyling - anteprima 3
  • Citroen C3 restyling - anteprima 4
  • Citroen C3 restyling - anteprima 5
  • Citroen C3 restyling - anteprima 6

E’ uno dei modelli di maggior successo del marchio del double chevron, la Citroen C3 che dal suo debutto nel 2003 è stata venduta in oltre 3 milioni di esemplari, di cui 500 mila in Italia. Nel nostro Paese questi numeri rappresentano il 40% delle vendite di tutto il costruttore transalpino, quota che ha reso la C3 la vettura francese preferita dagli italiani. Era però giunto il momento di dare una rinfrescata al modello e infatti abbiamo guidato la Citroen C3 restyling per scoprire come è cambiata. Per il lancio è prevista una promozione che permette ai clienti di portarsi a casa la versione 1.2 VTi 82 CV Seduction al prezzo di 10.650 euro (con 4.000 euro di vantaggi compressa la rottamazione), o la versione 1.2 VTi 82 CV Exclusive a 12.400 euro.

NUOVO FRONTALE CON “CITROËN LED”
Anticipiamo subito che la Citroen C3 restyling ha mantenuto i suoi assi nella manica: il favorevole rapporto tra dimensioni compatte e abitabilità, il senso di benessere garantito dalla posizione di guida rialzata e dal parabrezza Zenith, il volume del bagagliaio da riferimento, la tecnologia micro-ibrida sui propulsori diesel e-HDI. In più ora prende in prestito dalla cugina Peugeot 208 la nuova generazione di 3 cilindri a benzina VTi, che rispetto ai motori che sostituiscono hanno una cilindrata ridotta, a cui fanno da contraltare potenze e prestazioni superiori. La versione che abbiamo provato è la Citroen C3 1.2 VTi 82 CV, che dovrebbe essere una delle più richieste dai clienti italiani. Il restyling, piuttosto leggero, si percepisce soprattutto nel frontale, che integra il doppio chevron all’interno della griglia e ha una presa d’aria maggiorata che andrà a caratterizzare tutte le nuove Citroen. Sotto i proiettori ci sono poi le luci a Led, che contribuiscono a definire un design più espressivo e moderno. E’ cambiata anche la conformazione dei fari posteriori che ora prevede lo spostamento dei catadiottri nella parte laterale inferiore del paraurti. In sostanza, all’esterno la C3 mantiene le sue linee fluide e arrotondate, un corpo vettura più alto rispetto alla concorrenti che strizza l’occhio anche al pubblico femminile, che rappresenta in Italia il 52% dei proprietari. L’abitacolo invece si presenta sostanzialmente invariato e ciò a nostro avviso è un pregio, dato che lo consideriamo già al vertice della sua categoria. Materiali di qualità, cura del design e delle rifiniture, dettagli cromati, rivestimenti in materiale soft touch, plancia in nuove tinte marrone o grigio mirror con effetto specchiato. La Citroen C3 restyling propone anche nuovi rivestimenti coordinati al colore della plancia. Il quadro strumenti è retroilluminato in bianco, per un look moderno e una facile leggibilità delle informazioni. Rimane infine una delle caratteristiche che hanno decretato il successo della C3: quella di abbinare delle dimensioni contenute (3,94 m di lunghezza e 1,71 m di larghezza) ad un’ottima abitabilità e a un bagagliaio di 300 litri di volume, fra i migliori della categoria.

COMODA E RASSICURANTE
Come da tradizione Citroen, il confort è una delle principali qualità che si apprezzano a bordo della C3 restyling. Le sospensioni sono tarate piuttosto sul morbido e, se non assecondano uno stile di guida sportivo, possono però garantire comodità e reazioni sincere, sia nella guida cittadina che negli spostamenti extraurbani e autostradali. Ad innalzare la sensazione di benessere e di controllo contribuiscono la posizione di guida leggermente rialzata rispetto alle principali concorrenti, e il plus del tetto Zenith, che regala una visione panoramica unica e di sicuro effetto, aumentando di 80° la visuale verticale dei passeggeri anteriori. Il motore 1.200 VTi, nonostante la conformazione a 3 cilindri, è silenzioso e scevro da vibrazioni davvero fastidiose. La guida è quindi fluida, grazie alla buona coppia disponibile anche ai bassi regimi, mentre lo spunto è consistente, se si pensa alla cilindrata e, soprattutto, rimane tale a tutti i regimi. Il cambio a 5 marce ben rapportate è preciso e poco contrastato, ma obbliga a movimenti un pò lunghi. Lo sterzo, leggero in manovra, mantiene una buona sensibilità alle alte velocità e la frenata è pronta e sicura in rapporto alla stazza e alle prestazioni dell’auto. Unico appunto alla frizione: leggera, ma stacca troppo all’ultimo, facendo rischiare ai meno esperti qualche sgasata o spegnimento di troppo. Per quanto riguarda i consumi, Citroen dichiara rispetto al vecchio 1400 una riduzione di emissioni del 25%, con un risparmio che può arrivare a 1,5 l /100 km, che rappresentano 250 km supplementari con un pieno. La brevità del test non ci ha concesso di verificarli personalmente, ma nella nostra prova su strada della Peugeot 208 con lo stesso motore il consumo medio è stato di 4,9 l/100 km
ci riproponiamo di farlo al più presto.

6 MOTORIZZAZIONI E 3 ALLESTIMENTI
La nuova gamma della Citroen C3 restyling è composta da due motorizzazioni a benzina, i citati 1.0 VTi da 68 cv e 1.2 VTi da 82 cv, e tre diesel 1.4 e-HDi 70 CV con filtro antiparticolato FAP Airdream (abbinabile anche al cambio automatico robotizzato CMP), 1.6 e- HDi 90 CV FAP Airdream e 1.6 e- HDi 115 CV FAP Airdream. A queste, da fine giugno, si aggiungerà la versione a GPL basata sul motore 1.4 VTi 95 CV. Gli allestimenti disponibili si chiamano Attraction, Seduction ed Exclusive, l’unica che offre l’ESP di serie, con prezzi di listino che partono dai 12.400 euro del 1.0 VTi Attraction per arrivare ai 19.400 euro del 1.6 e-HDi 115cv Exclusive. Per chi preferisce una cilindrata ridotta, la 1.0 VTi 68cv Attraction sarà acquistabile per 9.850 euro. Da notare che il nuovo Pack Nav, oltre al navigatore eMAYWAY include ora anche la telecamera posteriore per rendere più facili le manovre di parcheggio.

Scheda Versione

Citroen C3
Nome
C3
Anno
2009 (restyling del 2013)
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Citroen , auto europee


Listino Citroen C3

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.0 PureTech 68 Attraction anteriore benzina 68 1.0 5 € 13.000

LISTINO

1.2 PureTech 68cv Live Edition anteriore benzina 68 1.0 5 € 13.800

LISTINO

1.0 PureTech 68 Seduction anteriore benzina 68 1.0 5 € 14.500

LISTINO

PureTech 82 Live Edition anteriore benzina 82 1.2 5 € 14.550

LISTINO

PureTech 82 Feel Edition anteriore benzina 82 1.2 5 € 15.050

LISTINO

1.2 PureTech 82 Seduction anteriore benzina 82 1.2 5 € 15.250

LISTINO

1.2 VTi 82 Vanity Fair anteriore benzina 82 1.2 5 € 15.650

LISTINO

1.2 PureTech 82 Selection anteriore benzina 82 1.2 5 € 15.750

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top