dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 20 maggio 2013

Aumento dell'Iva dal 21% al 22%, come salgono i costi di auto, benzina, trasporti

L'aliquota più cara colpisce il settore dei trasporti in maniera diretta, e indirettamente anche i beni di prima necessità

Aumento dell'Iva dal 21% al 22%, come salgono i costi di auto, benzina, trasporti

Scatta il primo luglio l’aumento dell’Iva, l’imposta applicata sul valore aggiunto di ogni fase della produzione e degli scambi di beni e servizi. Si passa dal 21al 22%, nel tentativo di incrementare un gettito che si supera i 100 miliardi di euro. L’aumento dell’1% dell’aliquota Iva ordinaria coinvolge il 60-70% dei consumi, secondo la Confcommercio, non incide sulla spesa dei beni di prima necessità - alimentari, casa, sanità e istruzione - che continuano ad essere soggetti all’Iva al 10% o al 4%, ma il settore dei trasporti inciderà sul prezzo finale dei beni trasportati. E non solo perché il prezzo della benzina e dei carburanti sarà più alto: anche l’aumento dei costi di manutenzione, delle riparazioni, dei pezzi di ricambio si faranno sentire indirettamente.

Le vendite di auto nuove, in difficoltà da molti mesi, risentiranno invece subito e in modo diretto dell’aumento dell’Iva dal 21 al 22%, che va a sommarsi all’effetto moltiplicatore dei costi maggiorati dei trasporti sulla spesa finale dei beni colpiti dal provvedimento, che sono: vino, birra, abbigliamento, calzature, accessori e riparazioni di abbigliamento e calzature, elettrodomestici, mobili, articoli di arredamento, biancheria per la casa, servizi domestici, articoli per la casa, detersivi, lavanderia, tintoria, auto, pezzi di ricambio, benzina e carburanti, manutenzione e riparazioni, giochi e giocattoli, radio, televisore, hi-fi e videoregistratori, computer, cancelleria, piante e fiori, riparazioni radio, televisori, computer, dispositivi elettronici, prodotti per la cura personale, barbiere, parrucchiere, istituti di bellezza, gioielleria, bigiotteria, parcella dei liberi professionisti.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , tasse , carburanti


Top