dalla Home

Attualità

pubblicato il 17 maggio 2013

Sergio Marchionne trasferirà la Fiat in America?

Le voci di un “trasloco” della società da Torino a Detroit portano il Lingotto a precisare che nessuna decisione è stata presa

Sergio Marchionne trasferirà la Fiat in America?

La notizia di un trasferimento della sede legale della Fiat da Torino a Detroitnon è nuova, ma continua a girare voce che i vertici del Lingotto stiano valutando di fare i bagagli e volare negli Stati Uniti, dopo che la fusione tra Fiat e Chrysler si sarà completata. Una nota ufficiale del Gruppo guidato da Sergio Marchionne fa sapere che “si tratta di una non notizia in quanto [...] nessuna decisione è stata presa e [...] altre opzioni sono in corso di esame”. E’ stata l’agenzia Bloomberg a riferire quella che a Torino definiscono come una “non notizia”, pubblicata ieri da alcuni quotidiani italiani e ripresa dalle agenzie di stampa e da numerosi siti internet. Si tratta di un tema più volte trattato dai media di tutto il mondo nell’ultimo anno, ma proprio Sergio Marchionne di recente ha precisato che l’argomento non è all’ordine del giorno.

I problemi da risolvere, infatti, sono diversi. Come quelli legati al blocco delle linee di produzione della Maserati Quattroporte, della Maserati Ghibli, della Fiat 500L e dell'Iveco, in Italia, Serbia e Spagna. I problemi finanziari di un fornitore di materiali plastici per la realizzazione di plance e rivestimenti interni, infatti, ha impedito a molti dipendenti del Gruppo Fiat di recarsi sul posto di lavoro. E poi il manager italo-canadese definisce come un difficult timeil periodo che stiamo attraversando, che oltre alla crisi economica globale risente anche della situazione politica incerta che caratterizza l'Italia.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , Fiat , auto italiane


Top