dalla Home

Novità

pubblicato il 16 maggio 2013

Porsche 918 Spyder

La supercar ibrida plug-in ha 887 CV e grazie ai suoi tre motori può funzionare in cinque modi diversi. Costa 780.000 euro

Porsche 918 Spyder
Galleria fotografica - Porsche 918 SpyderGalleria fotografica - Porsche 918 Spyder
  • Porsche 918 Spyder - anteprima 1
  • Porsche 918 Spyder - anteprima 2
  • Porsche 918 Spyder - anteprima 3
  • Porsche 918 Spyder - anteprima 4
  • Porsche 918 Spyder - anteprima 5
  • Porsche 918 Spyder - anteprima 6

La Porsche 918 Spyder è una delle auto tecnologicamente più evolute della storia, una supercar ibrida plug-in da 887 CV che sfida a viso aperto LaFerrari e McLaren P1. Frutto di un lavoro di sviluppo lungo e raffinato per creare la Porsche del futuro, la 918 Spyder è stata progettata attorno alla piattaforma ibrida plug-in (ricaricabile) che le permette di avere prestazioni si altissimo livello e consumi da utilitaria. Il tutto è contenuto in una vettura scoperta biposto in stile “Targa” realizzata con una monoscocca in fibra di carbonio. La velocità massima superiore ai 340 km/h e l’accelerazione 0-100 in 2,8 secondi già da sole basterebbero a rendere unica questa Porsche 918 Spyder, se non fosse che qui i consumi medi sono pari a 3,3 l/100 km e che il prezzo di uno dei 918 esemplari previsti è pari a 780.000 euro. Le prime consegne ai clienti sono previste fra la fine del 2013 e l’inizio del 2014.

LEGGEREZZA E BARICENTRO BASSO
Uno degli aspetti più interessanti della Porsche 918 Spyder è il tipo di telaio, un monoscocca in fibra di carbonio derivato dall’esperienza di Porsche nelle corse. La rigidità torsionale e la leggerezza della scocca hanno permesso di contenere il peso della 918 Spyder entro i 1.640 kg, mentre la meccanica che pesa 50 kg è posizionata in basso e al centro della vettura. In questo modo la ripartizione dei pesi vede prevalere il retrotreno con un 57% del carico, mentre davanti si arriva al 43%. Anche la batteria agli ioni di litio è in posizione bassa e centrale per mantenere il baricentro il più vicino possibile all’asfalto. Il reparto sospensioni della Porsche 918 Spyder prevede l’utilizzo di un doppio triangolo sovrapposto all’anteriore e sistema multilink al retrotreno che può essere addizionato di PASM adattivo e ruote sterzanti posteriori. Queste possono quindi sterzare nella stessa direzione di quelle anteriori (a bassa velocità) per ottimizzare la percorrenza in curva o in controfase per migliorare la precisione di guida nei rapidi cambi di direzione. Anche la carrozzeria ha elementi attivi al suo interno, grazie al sistema Porsche Active Aerodynamic (PAA) che sfrutta elementi aerodinamici mobili che variano l’efficienza della 918 Spyder nel suo carico, nella finezza aerodinamica e nelle necessità di raffreddamento. Il PAA è regolabile in tre diverse modalità che vanno a modificare l’incidenza di spoiler, flap sottoscocca e ala posteriore: Race, Sport, ed “E”.

SE 887 CV VI SEMBRAN POCHI...
Il cuore propulsivo della Porsche 918 Spyder è costituito dal motore V8 di 4,6 litri in posizione centrale, capace da solo di esprimere 608 CV e 530 Nm. A questo è collegato il modulo ibrido elettrico al posteriore da 115 kW (156 CV), mentre un ulteriore motore elettrico da 95 kW (129 CV) è collegato alle ruote anteriori. In questo modo la 918 Spyder è una ibrida parallela che può viaggiare con il solo motore a benzina o con questo e l’elettrico associato, con quello anteriore che fornisce la trazione integrale senza collegamenti meccanici. La potenza complessiva è pari a 887 CV, mentre la coppia massima fornita dai tre motori è di 800 Nm fra 800 e 5.000 giri/min. Il cambio è un doppia frizione PDK 7 marce di tipo sportivo montato basso e in posizione trasversale; questo può essere collegato fisicamente al motore elettrico o disaccoppiato nelle fasi di rilascio per spegnere il motore V8. L’energia per i due elettromotori è ospitata in una batteria agli ioni di litio da 6 kWh di capacità e 220 kW di potenza composta da 312 celle, raffreddata a liquido. La presa di ricarica è in uno sportellino posto sul montante dietro la testa del passeggero e può essere collegato alla rete elettrica in due modi: attraverso il Porsche Universal Charger (AC) fornito di serie la carica completa avviene in 4 o 2 ore a seconda che si utilizzi o meno il “Charging Dock”, mentre con la Porsche Speed Charging Station (DC) opzionale la ricarica si fa in soli 25 minuti.

TRE MOTORI E CINQUE MODALITA’ DI GUIDA
Le modalità di utilizzo della Porsche 918 Spyder sono addirittura cinque, tutte selezionabili da parte del guidatore, che vanno da quella più rilassata a quella da pista. Il funzionamento dei tre motori di bordo può essere gestito attraverso un comando posto sul volante, ma l’elettronica di bordo provvede comunque a modularne l’utilizzo in maniera automatica. La modalità “E-Power” è quella standard della 918 Spyder in partenza e può garantire fino a 30 km di mobilità puramente elettrica; con questo settaggio la supercar tedesca accellera da 0 a 100 km/h in meno di 7 secondi e arriva fino a 150 km/h e non appena il livello delle batterie scende sotto un limite prefissato entra in funzione il sistema ibrido. Con la modalità “Hybrid” la Porsche 918 Spyder utilizza in maniera alternata motore a benzina V8 e motore elettrico, attraverso una gestione automatica che ottimizza i consumi. Spostando il cursore su “Sport Hybrid" lo stesso sistema ibrido esprime al meglio la sua forza, puntando prevalentemente sul V8 benzina e lasciando all’elettrico il compito di fornire una spinta aggiuntiva e migliorare l’efficienza. Ancora più sportiva è la modalità “Race Hybrid", in cui benzina ed elettrico esprimono potenza pura coadiuvati da un cambio PDK ancor più rapido nella risposta. La versione più estrema della Porsche 918 Spyder la si scopre però scegliendo la regolazione “Hot Lap" che sfrutta il V8 fino al limite dei 9.150 giri/min e consente di ottenere i giri più veloci in pista, come ad esempio i 7’14” fatti segnare dalla 918 Spyder al Nürburgring. Così settata la speciale ibrida plug-in supera i 340 km/h, scatta da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi, arriva a 200 orari in 7,9 secondi e le bastano 23 secondi per toccare i 300.

PACCHETTO WEISSACH PER UN LOOK DA CORSA
Per i clienti più legati alla tradizione agonistica di Porsche la 918 Spyder è disponibile anche con pacchetto Weissach che la rende molto simile ad una vettura da corsa. La “Weissach” è riconoscibile per il tettuccio, i passaruota posteriori, gli specchietti e la cornice del parabrezza in fibra di carbonio a vista, oltre che per gli interni rivestiti in Alcantara anziché in pelle e per le finiture dell’abitacolo in carbonio. A questo si aggiungono le ruote ultraleggere in lega di magnesio che riducono di 35 kg il peso complessivo della 918 Spyder. Non mancano neppure le cinture a sei punti e volendo si può optare per una pellicola protettiva al posto della verniciatura, proprio per lasciare a nudo la scocca in fibra di carbonio. Invariata resta invece la misura delle ruote e dei dischi freno. I cerchi sono di misura 9.5 J x 20 davanti con pneumatici 265/35 ZR 20 e 12.5 J x 21 with 325/30 ZR 21 dietro con gomme 325/30 ZR 21, mentre i dischi carboceramici PCCB misurano 410x36 mm all’anteriore e 390x32 mm al posteriore.

Galleria fotografica - Porsche 918 Spyder Martini RacingGalleria fotografica - Porsche 918 Spyder Martini Racing
  • Porsche 918 Spyder Martini Racing - anteprima 1
  • Porsche 918 Spyder Martini Racing - anteprima 2
  • Porsche 918 Spyder Martini Racing - anteprima 3
  • Porsche 918 Spyder Martini Racing - anteprima 4
  • Porsche 918 Spyder Martini Racing - anteprima 5
  • Porsche 918 Spyder Martini Racing - anteprima 6
Galleria fotografica - Porsche 918 Spyder Concept Galleria fotografica - Porsche 918 Spyder Concept
  • Porsche 918 Spyder Concept  - anteprima 1
  • Porsche 918 Spyder Concept  - anteprima 2
  • Porsche 918 Spyder Concept  - anteprima 3
  • Porsche 918 Spyder Concept  - anteprima 4
  • Porsche 918 Spyder Concept  - anteprima 5
  • Porsche 918 Spyder Concept  - anteprima 6

Scheda Versione

Porsche 918 Spyder
Nome
918 Spyder
Anno
2013 - F.C.
Tipo
Extralusso
Segmento
sportive
Carrozzeria
Spider
Porte
2 porte
Motore
plugin
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Porsche , auto europee , auto ibride


Listino Porsche 918 Spyder

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
918 Spyder 4x4 elettrico 887 4.6 2 € 791.426

LISTINO

918 Spyder con pacchetto Weissach 4x4 elettrico 887 4.6 2 € 864.626

LISTINO

 

Top