dalla Home

Curiosità

pubblicato il 14 maggio 2013

Fast & Furious 6 parla ancora di più italiano

La Simoni Racing di Mirabello è stata scelta per arricchire la componentistica della auto dell'ultimo episodio della saga cinematografica

Fast & Furious 6 parla ancora di più italiano

Fast and Furious, la saga cinematografica dedicata alle auto elaborate più longeva nella storia del grande schermo, sbarca in Europa e sceglie ancora una volta come partner aziende "nostrane" che così entrano tra le stelle di Hollywood. Oltre alla Alfa Romeo, che con la Giulietta anticipa al pubblico americano il ritorno tanto atteso del marchio del Biscione negli Stati Uniti, c'è anche la Simoni Racing, azienda di Mirabello nota per la produzione di cinture, volanti, sedili, manometri e molto altro che riguarda l'elaborazione delle auto. Nel film (guarda il trailer) se ne riconosce bene il logo, già familiare a molti appassionati, ma è certo che questa partecipazione darà all'azienda italiana nata nel 1987 una bella carica di notorietà. In attesa di vedere "Fast and Furious 6", in uscita in Italia il 22 maggio, vi consigliamo di rivedere le foto, i video ed i contenuti in esclusiva su OmniAuto.it di:

Fast and Furious, Fast Five
Fast & Furious, Solo Parti Originali

Galleria fotografica - Fast & Furious 6: le autoGalleria fotografica - Fast & Furious 6: le auto
  • Fast & Furious 6: le auto - anteprima 1
  • Fast & Furious 6: le auto - anteprima 2
  • Fast & Furious 6: le auto - anteprima 3
  • Fast & Furious 6: le auto - anteprima 4
  • Fast & Furious 6: le auto - anteprima 5
  • Fast & Furious 6: le auto - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , tuning , fast and furious , fast-and-furious-5


Top