dalla Home

Curiosità

pubblicato il 10 maggio 2013

Beppe Grillo e la sua strana auto ibrida

Il leader del M5S arriva a Montecitorio a bordo di una Kia Optima Hybrid, auto con doppio motore appena arrivata in Europa

Beppe Grillo e la sua strana auto ibrida
Galleria fotografica - La Kia Optima Hybrid di Beppe GrilloGalleria fotografica - La Kia Optima Hybrid di Beppe Grillo
  • La Kia Optima Hybrid di Beppe Grillo - anteprima 1
  • La Kia Optima Hybrid di Beppe Grillo - anteprima 2
  • La Kia Optima Hybrid di Beppe Grillo - anteprima 3
  • La Kia Optima Hybrid di Beppe Grillo - anteprima 4
  • La Kia Optima Hybrid di Beppe Grillo - anteprima 5
  • La Kia Optima Hybrid di Beppe Grillo - anteprima 6

L’amore di Beppe Grillo, leader del Movimento 5 Stelle, per le auto ibride, elettriche, a idrogeno e comunque efficienti è acclarato da tempo, sin da quando come comico di successo riempiva i palasport facendo un aerosol a pieni polmoni col vapore acqueo prodotto dagli scarichi di una vettura “fuel cell”. Questa sua passione è stata confermata ieri con il suo primo ingresso a Palazzo Montecitorio a bordo di un’insolita Kia Optima Hybrid. La vettura del marchio sudcoreano è infatti una berlina media lunga poco meno di 5 metri, venduta negli Stati Uniti e in alcuni paesi europei, che monta sotto il cofano anteriore un quattro cilindri a benzina di 2.4 litri e un motore elettrico che esprimono una potenza congiunta di 206 CV. Il dato più interessante dell’Optima Hybrid è però quello dei consumi combinati, che Kia dichiara essere pari a 5,1 l/100 km (19,6 km/l). Curioso è il fatto che Grillo sia riuscito a far arrivare in Italia ed immatricolare una vettura che non è ufficialmente venduta nel nostro Paese, ma in questo modo è di certo riuscito a distinguersi dalla maggioranza dei politici che viaggiano sulle cosiddette “auto blu” (benzina o diesel) più tradizionali.

Sempre riguardo alla passione di Grillo per la mobilità del futuro, occorre ricordare che il comico genovese sostiene da anni la necessità di produrre ed immatricolare meno vetture in favore del trasporto pubblico. Secondo la sua visione, condivisa anche da numerosi governi in Europa e in America, il centro delle città dovrà essere sempre più libero dalle automobili, anche quelle parcheggiate; le poche che potranno circolare saranno solo quelle che hanno consumi dimezzati rispetto alla media e un livello di emissioni allo scarico pari o tendente a zero. In questa ottica si pone anche la scelta del leader M5S di guidare abitualmente una Toyota Prius, ma non va dimenticato anche quel giorno del 2005 quando si è presentato davanti ai cancelli della Fiat con la SMILE, una Renault Twingo modificata da Esoro per Greenpeace che con un motore turbo di 358 cc consuma 3 l/100 km. Almeno sul fronte delle tendenze globali in campo automobilistico la storia sembra al momento dare ragione a Grillo, visto che tutti i costruttori puntano ormai allo sviluppo di vetture ibride ed elettriche, oltre al “downsizing” delle cilindrate che migliora l’efficienza.

Autore:

Tag: Curiosità , auto coreane , auto ibride


Top