dalla Home

Tecnica

pubblicato il 2 maggio 2013

Nuova Range Rover Sport: anima hi-tech

Ecco cosa c'è sotto la pelle della SUV britannica

Nuova Range Rover Sport: anima hi-tech
Galleria fotografica - Nuova Range Rover SportGalleria fotografica - Nuova Range Rover Sport
  • Nuova Range Rover Sport - anteprima 1
  • Nuova Range Rover Sport - anteprima 2
  • Nuova Range Rover Sport - anteprima 3
  • Nuova Range Rover Sport - anteprima 4
  • Nuova Range Rover Sport - anteprima 5
  • Nuova Range Rover Sport - anteprima 6

Alluminio. E' questa la parola, anzi l'elemento "magico" di cui sono costituite la scocca e le sospensioni e che ha aiutato la nuova Range Rover Sport a togliersi di dosso la bellezza di 420 kg (valore medio, variabile in base all'allestimento e alle motorizzazioni). Quasi mezza tonnellata, o se preferite cinque persone da 84 kg ciascuna in meno, per un importante 24% di efficienza in più. L'evoluzione tecnica ha dunque ripercorso la via già tracciata dalla Range Rover normale, anch'essa "convertita" all'alluminio.

STERZO E SOSPENSIONI: GEOMETRIE RIVISTE, TARATURE SPECIFICHE
Nonostante la base comune, tra Range Rover e Range Rover Sport le differenze sono profonde e numerose: profondamente diversa è la messa a punto del telaio, per dare un significato vero alla parola Sport. Ecco dunque molle, ammortizzatori e barre antirollio più rigidi, cui si abbina l'Active Roll Control, che attraverso 500 controlli al secondo sulla dinamica del veicolo è in grado di ridurre al minimo i coricamenti laterali in curva, senza bisogno di ricorrere ad un assetto spaccaschiena. Già, perché uno degli obiettivi che i boss dell'azienda hanno posto ai propri ingegneri è stato quello di conferire un comportamento più dinamico alla vettura, senza che questo precludesse le doti di assorbimento. Missione compiuta, verrebbe da dire, dopo la prima prova di cui vi abbiamo già dato conto. Le sospensioni anteriori a doppio triangolo e quelle posteriori multilink lavorano egregiamente: i movimenti della scocca sono limitati e l'abbinamento con lo smorzamento variabile dell'Active Roll Control regala uno smorzamento esemplare di tutte le irregolarità: quelle secche come le rotture dell'asfalto rotto o gli avvallamenti.
Completamente nuovo è anche lo sterzo, non solo nella parte software (la taratura è variabile in base alla velocità e al programma di guida selezionato), ma anche nell'hardware: il rapporto di demoltiplicazione è stato ridotto rispetto alla vecchia generazione del modello e, ovviamente, rispetto alla Range Rover.

TORQUE VECTORING E REAR E-DIFF PER CURVARE CON AGILITA'
Il vero alleato dello sterzo, ciò che lo fa sembrare ancor più reattivo di quello che è, si chiama però Torque Vectoring by Braking (TVB). Soluzione non nuova, ma inedita per la Casa inglese. In sostanza, grazie a interventi mirati sui freni delle ruote interne, aiuta l'auto a girare con più prontezza: la risultante dell'azione di frenata è infatti una superiore quantità di coppia inviata alle ruote esterne. Il Torque Vectoring by Braking lavora in tandem con l'ESP ed effettivamente, nei cambi di direzione, conferisce un'agilità insospettabile, che nelle mani dei più esperti si può tradurre addirittura in appaganti sovrasterzi di potenza. Tranquilli, la Land Rover non si è convertita ai traversi, la sua forza continua a essere il fuoristrada. Ecco dunque che in caso di fondo innevato, erboso o in generale a bassa aderenza, il TVB si piega alle esigenze di motricità, riducendo la propria azione del 15% (per evitare sovrasterzi - allargamenti della traiettoria col retrotreno - pericolosi), mentre sulla sabbia, dove la direzionalità è quasi nulla, la incrementa del 15%. Il Dynamic Active Locking Differential posteriore (rear E-Diff) impedisce invece che la ruota interna, in caso di scarsa aderenza, inizi a pattinare: agendo come una frizione supplementare, peraltro a controllo elettronico, trasferisce coppia alla ruota esterna, migliorando nettamente la motricità della vettura.

TRAZIONE INTEGRALE CON E SENZA RIDUTTORE
Due sono le alternative per quanto riguarda la trazione integrale: una, più tradizionale e riservata alle varianti top di gamma, prevede le marce ridotte e una ripartizione 50:50 tra avantreno e retrotreno, che può arrivare fino al 100% per il singolo asse, in caso di necessità. L'altra è invece priva di riduttore e di base invia il 58% della coppia al retrotreno; percentuale che può variare fino a un massimo del 63% davanti e del 77% dietro, a seconda delle condizioni di aderenza. Una scelta che per alcuni potrebbe sembrare un azzardo, ma che invece si spiega con 18 kg di peso in meno e con il fatto che il 90% della clientela Range Rover non si spinge in situazioni così impegnative da richiedere le ridotte.

ANGOLI CARATTERISTICI DA OFFROAD DURA&PURA
A rileggere quanto scritto finora sembrerebbe che stiamo parlando di una sportiva da track day. Sbagliato. Perché con estremo orgoglio, gli ingegneri mostrano gli angoli caratteristici della loro ultima creatura: 33°-27°-31° per l'attacco, il dosso e l'uscita rispettivamente. La capacità di guado? Ben 85 cm, che due telecamere posizionate sotto agli specchietti consentono di non superare: un'apposita schermata consente di monitorare a che profondità ci si trova, qual è l'inclinazione dell'auto e, tramite allarmi sonori e visivi, aiuta a non far danni.

TANTO SPAZIO ED ELETTRONICA CHE SEMPLIFICA LA VITA
Per il resto, la nuova Range Rover Sport si può avere in configurazione 5+2 (dove il 2 sta per i sedili della terza fila dedicati ai più piccoli), mentre l'abitacolo è più avvolgente rispetto a quello della Range Rover grazie alla seduta più bassa di 2 cm e al tunnel centrale più alto di 8 mm. Immancabili, infine, i dispositivi di ausilio alla guida: si va dal riconoscimento della segnaletica stradale (che viene replicata nello schermo digitale da 12,3 pollici che funge da strumentazione) alle telecamere per l'angolo cieco; dal sistema che evita invasioni involontarie di corsia all'head-up display (proiezione della strumentazione sul parabrezza), fino al cruise control adattivo che comanda acceleratore e freno anche in caso di coda.

Scheda Versione

Land Rover Range Rover Sport
Nome
Range Rover Sport
Anno
2013
Tipo
Premium
Segmento
lusso
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Adriano Tosi

Tag: Tecnica , Land Rover , auto inglesi


Listino Land Rover Range Rover Sport

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
3.0 TDV6 S 4x4 diesel 249 3 5 € 68.800

LISTINO

3.0 TDV6 Black & White Edition 4x4 diesel 249 3 5 € 70.600

LISTINO

3.0 TDV6 249cv SE 4x4 diesel 249 3.0 5 € 71.200

LISTINO

3.0 TDV6 SE 4x4 diesel 249 3 5 € 72.800

LISTINO

3.0 SDV6 306cv SE 4x4 diesel 306 3.0 5 € 77.300

LISTINO

3.0 TDV6 249cv HSE 4x4 diesel 249 3.0 5 € 78.000

LISTINO

3.0 TDV6 HSE 4x4 diesel 249 3 5 € 78.400

LISTINO

3.0 SDV6 SE 4x4 diesel 306 3 5 € 78.900

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top