dalla Home

Mercato

pubblicato il 30 aprile 2013

Daimler investe in una nuova fabbrica di cambi in Romania

Produrrà cambi automatici a 5 marce e quindi i doppia frizione, affiancando la fabbrica di Stoccarda

Daimler investe in una nuova fabbrica di cambi in Romania

Il gruppo Daimler ha deciso di investire in un nuovo impianto per la realizzazione di cambi di velocità in Romania, con un importo complessivo di oltre 300 milioni di euro. Questa scelta si è resa necessaria perché l'attuale stabilimento che produce cambi per i modelli Mercedes, nei pressi di Stocccarda, ha ormai raggiunto piena capacità, anche se rimarrà comunque la sede centrale come centro di competenza e di produzione completa delle trasmissioni. L'impianto in Romania, destinato in prevalenza all'assemblaggio, sarà realizzato a Sebes, vicino all'attuale fabbrica di componenti di Cugir; vi saranno realizzati dalla seconda metà del 2013 cambi automatici a 5 rapporti, per poi passare dal 2014 alla produzione di cambi a doppia frizione, e a partire dal 2016 da cambi di nuova generazione, prodotti sia a Stoccarda che in Romania.

La sussidiaria del gruppo Daimler in Romania, Star Transmission, è attiva dal 2001 per assemblare cambi e altre parti meccaniche, e rappresenta una risorsa importante nell'ambito dei piani di crescita Mercedes fino al 2020. Le fabbriche in Germania, infatti, non hanno più grandi margini per un'eventuale espansione, e nello stesso tempo la dislocazione delle attività produttive in una rete internazionale permette di essere vicini a mercati in espansione: nell'est europeo, ad esempio, la domanda è in crescita, e in Ungheria, a Kecskemet, vengono già prodotte le recenti Mercedes B e CLA.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Mercato , Mercedes-Benz , auto europee


Top