dalla Home

Interviste

pubblicato il 30 aprile 2013

Piccoli SUV, le auto preferite dalle donne

Le previsioni di vendita di modelli come la Trax vedono protagonista il gentil sesso: ne abbiamo parlato con il presidente e ad di Chevrolet Italia

Piccoli SUV, le auto preferite dalle donne
Galleria fotografica - Chevrolet TraxGalleria fotografica - Chevrolet Trax
  • Chevrolet Trax - anteprima 1
  • Chevrolet Trax - anteprima 2
  • Chevrolet Trax - anteprima 3
  • Chevrolet Trax - anteprima 4
  • Chevrolet Trax - anteprima 5
  • Chevrolet Trax - anteprima 6

Un successo annunciato, quello dei SUV da città, che uno dietro l’altro stanno arrivando sul mercato per sfidare la crisi di vendite del mondo dell’auto. E’ questa “l’aria che si respira” attorno al lancio di ogni nuova concorrente della Nissan Juke, che prima di tutte ha saputo intercettare l’interesse del pubblico per i crossover, nato con la sorella maggiore Qashqai. In occasione della video-prova su strada di una delle ultime rappresentanti della categoria, la Chevrolet Trax, abbiamo chiesto di fare un’analisi di questo fenomeno a Federico Sanguinetti, presidente e amministratore delegato di Chevrolet Italia.

OmniAuto.it: Sembra che i piccoli SUV siano una sorta di “medicina” per curare la crisi dell’auto. E’ davvero così?
Federico Sanguinetti: "Per molti versi lo sono, effettivamente. E con la nuova Trax anche Chevrolet entra in un segmento che sta dimostrando una vitalità e un interesse sicuramente in controtendenza con l’andamento del mercato, che sappiamo essere in difficoltà. In effetti i SUV piccoli e compatti, prevalentemente a due ruote motrici, rappresentano una categoria di auto che in Europa ha raggiunto il 2% del totale dele immatricolazioni. E che in meno di quattro anni hanno raddoppiato i volumi di vendita raggiungendo in Italia nel 2012 le 110.000 unità vendute (su un totale di 1,4 milioni, ndr) e oltrepassando il 7% dell’intero mercato automobilistico. I primi tre mesi del 2013 stanno confermando questa tendenza di crescita, alimentata dall’interesse per queste vetture tanto da superare il 9% del mercato totale. Su questi numeri le proiezioni parlano di 130.000 SUV compatti venduti in Italia alla fine dell’anno in corso".

OmniAuto.it: Quali sono secondo voi addetti ai lavori i punti di forza dei SUV da città?
Federico Sanguinetti: "Le ragioni per cui vetture come la Trax piacciono sono molteplici, ma in sostanza riassumibili nella constatazione che si rivolgono ad un’utenza molto ampia, che attinge clienti da varie tipologie di automobili. Per quanto riguarda la Trax gli elementi portanti sono lo stile, con linee da vero e proprio SUV americano, e le dimensioni raccolte, con una lunghezza che non supera i 4,27 metri grazie all’adozione della piattaforma small delle auto segmento B del gruppo General Motors. Nonostante la compattezza la capacità di carico è di molto superiore a quella di un’utilitaria, con in più una maggiore versatilità degli interni e un’efficienza che, per la motorizzazione 1.7 turbodiesel da 130 CV si traduce in consumi medi dichiarati di 4,5 l/100 km".

OmniAuto.it: Quali sono secondo voi i clienti più orientati all’acquisto di un piccolo SUV?
Federico Sanguinetti: "Probabilmente il principale target su cui abbiamo definito il posizionamento della Trax sul mercato sono le donne. Infatti il pubblico femminile in un’auto apprezza soprattutto la possibilità di stare seduti in alto, percependo un’elevata sensazione di sicurezza. Senza essere però in difficoltà nel traffico grazie alle dimensioni che rimangono contenute e quindi ancora gestibili. Comunque l’aspetto esterno resta la principale motivazione d’acquisto di un’auto e la Trax fa molto affidamento sul suo design, oltre che su un livello di equipaggiamento che offre le principali dotazioni di confort e sicurezza che i clienti si aspettano. Oltre alle donne i piccoli SUV si rivolgono anche ai clienti di quei segmenti che in Italia si stanno contraendo: infatti interpretano in maniera più moderna e attuale le esigenze degli automobilisti che finora hanno guidato le station wagon e le monovolume. E daranno fastidio anche ai crossover più grandi, come la rappresentante di categoria Nissan Qashqai".

OmniAuto.it: Chevroelt è un marchio attento ai prezzi: il successo atteso per i piccoli SUV cambierà le vostre strategie commerciali o continuerete a puntare sul prezzo?
Federico Sanguinetti: "Uno cardini del nostro marchio è la strategia che vede il rapporto tra equipaggiamento e prezzo ai primi posti nella nostra scala di valori. In particolare, la versione che ci aspettiamo essere la più venduta in Italia la 1.7 turbodiesel 2WD ha un vantaggio di circa il 9% sui principali concorrenti, in termini di rapporto tra prezzo e contenuti. Alcuni dei nostri competitor hanno un listino più aggressivo, ma Chevrolet risponde con quello che secondo noi è il miglior value for money del mercato, che in fase di lancio si concretizza con un prezzo d’attacco di 16.800 euro per la Trax 1.6 a benzina a due ruote motrici”.

Scheda Versione

Chevrolet Trax
Nome
Trax
Anno
2013 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Interviste , Chevrolet , donne motori


Listino Chevrolet Trax

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.6 MT FWD LS anteriore benzina 115 1.6 5 € 19.302

LISTINO

1.7D MT FWD LT anteriore diesel 130 1.7 5 € 22.731

LISTINO

1.4 Turbo MT AWD LT 4x4 benzina 140 1.4 5 € 23.235

LISTINO

1.7D AT FWD LT anteriore diesel 130 1.7 5 € 23.336

LISTINO

1.7D MT AWD LT 4x4 diesel 130 1.7 5 € 24.747

LISTINO

1.7D MT FWD LTZ anteriore diesel 130 1.7 5 € 24.747

LISTINO

1.4 Turbo MT AWD LTZ 4x4 benzina 140 1.4 5 € 25.251

LISTINO

1.7D AT FWD LTZ anteriore diesel 130 1.7 5 € 25.352

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top