dalla Home

Attualità

pubblicato il 26 aprile 2013

La crisi fa diminuire il traffico in Italia

Una ricerca evidenzia un calo del 34%, quasi il doppio rispetto alla media europea

La crisi fa diminuire il traffico in Italia

La crisi economica europea, che coinvolge il mercato automobilistico, sta avendo degli effetti inaspettati anche su aspetti indiretti. Uno di questi emerge da un sondaggio dall'indice INRIX del 2012 sull'andamento del traffico in Italia: c'è una tendenza generale alla diminuzione che è pari addirittura al 34%, valore ancora più alto se si paragona al dato europeo, che è pari al 18%. Anche nel 2013 la tendenza è sempre al ribasso, con un andamento discendente in tutta l'Eurozona che ammonta al 23%.

22 ORE L'ANNO IN CODA IN ITALIA NEL 2012
Nonostante questo, gli automobilisti italiani non hanno dimenticato le code. Il dato è abbastanza indicativo: gli automobilisti italiani passano in media 22 ore l'anno in coda, con l'Italia in undicesima posizione in Europa per indice di traffico. La situazione peggiore è stata registrata in Belgio, con 59 ore; la migliore in Portogallo, con 11 ore. Se questo è il dato medio, tra le singole città la situazione peggiore è a Milano: gli automobilisti milanesi passano in media 51 ore l'anno bloccati nel traffico; questo dato corrisponde alla tredicesima posizione in Europa, dal momento che molte altre città hanno situazioni peggiori, a partire da Bruxelles con più di 83 ore sprecate nel traffico nel 2012.

MENO ORE IN CODA RISPETTO AL 2011
C'è però da dire che le ore di traffico sono in diminuzione, dal momento che il tempo complessivo passato in auto si è rdotto del 34%, ossia 11 ore in meno rispetto all’anno precedente; con l'esclusione di Spagna e Portogallo, l’Italia ha registrato la più alta diminuzione del traffico rispetto a tutti gli altri Paesi europei. Tra le 13 città analizzate, ben 12 hanno rilevato una riduzione del traffico, e tra queste spicca Palermo che segna un -53%, seguita da Firenze e Catania (-43%); è solo Cagliari a salire dell’11% rispetto all’anno precedente.

MENO TRAFFICO, PIU' CRISI
Una buona notizia per gli automobilisti, ma che riflette però una situazione economica ancora critica. Secondo Bryan Mistele, CEO di INRIX, "C’è sempre stata una forte correlazione tra la situazione economica e il livello del traffico nelle strade delle nostre città. Questo dato ci indica, ad esempio, se le persone hanno un impiego e perciò utilizzano l’auto per recarsi sul posto di lavoro, per uscire a cena o per fare la spesa, così come ci dà forti indicazioni sui livelli di spedizioni delle aziende."

Autore: Sergio Chierici

Tag: Attualità , statistiche


Top