dalla Home

Accessori

pubblicato il 24 aprile 2013

Opel FlexFix, la nostra prova del portabici "facile" [VIDEO]

Consente di trasportare fino a quattro biciclette e ovvia a molti problemi pratici. Peccato che costa caro ed è poco diffuso

Galleria fotografica - Opel Zafira FlexFix - bici elettrica Bosch eBikeGalleria fotografica - Opel Zafira FlexFix - bici elettrica Bosch eBike
  • Opel Zafira FlexFix - bici elettrica Bosch eBike - anteprima 1
  • Opel Zafira FlexFix - bici elettrica Bosch eBike - anteprima 2
  • Opel Zafira FlexFix - bici elettrica Bosch eBike - anteprima 3
  • Opel Zafira FlexFix - bici elettrica Bosch eBike - anteprima 4
  • Opel Zafira FlexFix - bici elettrica Bosch eBike - anteprima 5
  • Opel Zafira FlexFix - bici elettrica Bosch eBike - anteprima 6

Trasportare la bicicletta in auto? “Meglio di no” rispondono i più, perché le scomodità sono troppe: i portabici vanno montati, sono antiestetici e implicano movimenti fisici poco sani per la schiena. E la svogliatezza aumenta quando si deve stipare una bici nel bagagliaio, ammesso che vi sia lo spazio: si sporcherebbe la moquette o comunque bisogna essere disposti a giocare tetris per incastrare tutto. Opel è l'unico costruttore che ha cercato di ovviare al problema ideando il flexfix, un portabici perfettamente integrato nella carrozzeria dell’auto. Lo abbiamo voluto provare perché esiste da anni, ma non si è mai diffuso sul mercato. Vuoi perché non è mai stato promosso a dovere da chi lo vende (Costruttore e concessionari), vuoi perché è un optional costoso. Noi però riteniamo che sia un accessorio geniale e soprattutto al passo con i tempi che impongono la ricerca di soluzioni in grado di favorire una mobilità sempre più integrata.

120 SECONDI
La peculiarità del flexfix è che il portabici è parte integrante del paraurti posteriore dell'auto e scompare alla vista quando si chiude nel suo alloggiamento. Il grande vantaggio è che l'operazione di estrazione del portabici e caricamento delle biciclette si compie in poco tempo e con il minimo sforzo: abbiamo cronometrato meno di 2 minuti per una bicicletta. Qualche scotto da pagare ovviamente c’è: le Opel che montano il flexfix non hanno la ruota di scorta e le manovre sono più complicate per via dei maggiori ingombri. Per ulteriori dettagli pratici lasciamo la parola alla nostra video prova che ha come protagoniste un'Opel Zafira e una mountain-bike a pedalata assistita della Lombardo elettrificata da Bosch.

DA 650 EURO
Il flexfix, che comprende sempre il secondo portatarga e un’estensione dei catarifrangenti, è disponibile sui principali modelli della gamma Opel, dalla Adam, all’Antara, passando per la Mokka, l’Astra e, appunto, la Zafira Tourer. Il prezzo dell’accessorio varia a seconda del modello ed è compreso fra i 650 euro e gli 800 euro. Consente di trasportare 2 biciclette, ma su alcuni modelli come la Zafira, è omologato per arrivare a 4 biciclette se si acquista l’apposito adattatore.

Autore:

Tag: Accessori , Opel


Top