dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 23 aprile 2013

Buick Riviera Concept

Una coupé che rinnova il linguaggio stilistico di Buick guardando all'oriente

Buick Riviera Concept
Galleria fotografica - Buick Riviera ConceptGalleria fotografica - Buick Riviera Concept
  • Buick Riviera Concept - anteprima 1
  • Buick Riviera Concept - anteprima 2
  • Buick Riviera Concept - anteprima 3
  • Buick Riviera Concept - anteprima 4
  • Buick Riviera Concept - anteprima 5
  • Buick Riviera Concept - anteprima 6

Al Salone di Shanghai (21-29 aprile 2013) è presente anche Buick, marchio premium di General Motors tipicamente statunitense, ma che sta ottenendo forti consensi nel mercato orientale. La proposta per il salone è una concept car dalle linee forti e accattivanti che riprende un nome storico per il marchio: Buick Riviera. La realizzazione è comunque affidata a tecnici e designer orientali: si tratta infatti della quarta concept realizzata congiuntamente dalla joint-venture tra Shanghai GM e Pan Asia Technical Automotive Center (PATAC).

UN DESIGN ISPIRATO DALL'ACQUA
La carrozzeria della Buick Riviera Concept è quella di una coupé a quattro posti dalle linee moderne, sinuose e aerodinamiche, con accessibilità garantita dalle portiere ad ala di gabbiano; la tonalità della carrozzeria è un particolare denominato Ice Celadon, ripreso in parte dalle luci a LED ad ala. La stessa tonalità è richiamata anche nell'illuminazione interna, con una originale struttura a onde nel colore principale eaglewood, e con inserti in alluminio spazzolato, o di tradizione orientale, come l'ebano. Il riferimento principale è all'acqua e alle onde, ma anche un connubio tra l'oriente -il colore si ispira alla giada- e la tradizione americana di Buick, che si manifesta, ad esempio, con la tradizionale mascherina modernizzata, e in generale con il carattere "premium" della vettura. Molto caratteristica è anche la coda fastback, con inclinazione di soli 14°, e la presenza di numerosi accorgimenti per migliorare l'aerodinamica. La Riviera anticipa comunque la direzione del futuro linguaggio stilistico Buick.

IBRIDO WIRELESS E TANTA ELETTRONICA
Per quel che riguarda le tecnologie impiegate, la Buick Riviera Concept fa debuttare il sistema BIP (Buick Intelligent Performance) del gruppo GM, che comprende un sistema ibrido con ricarica senza fili "Wireless Plug-in Hybrid W-PHEV" in grado di funzionare anche in modalità zero emissioni. Meccanicamente sono da segnalare le quattro ruote sterzanti "intelligenti" e le molle ad aria con regolazione elettromagnetica delle sospensioni, mentre per quel che riguarda l'elettronica è prevista una connettività veloce 4G, in grado di ricevere informazioni di vario tipo in tempo reale ma anche di comunicare con gli altri veicoli. Un sistema di 10 telecamere ad alta risoluzione e 18 sensori ad alta precisione permette poi di offrire numerosi servizi di sicurezza e ausilio alla guida in tempo reale, compreso il pilota automatico in caso di forte traffico: i dati principali riportati con un ologramma sul parabrezza.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , auto americane , shanghai


Top